Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



706ac


Romanzini, l'entusiasmo ritorna solo se abbandoniamo questa sottospecie di categoria. E siccome sappiamo tutti che è più facile fare il sei al Superenalotto che vincere il campionato con questa società, l'entusiasmo fin quando ci saranno Zeus & Coccodrillo al timone sarà un concetto del tutto estraneo alla nostra tifoseria. Sostenere una squadra che, nella migliore delle ipotesi, può giocarsi l'ultimo (ed inutile) posto nella griglia play off con Gravina o Altamura al sottoscritto (e penso alla stragrande maggioranza dei tifosi) non interessa. Fallo tu se ritieni che galleggiare in D da quasi un decennio sia un dimensione sportiva normale per una città di 195mila abitanti.

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 16:05



Mimmo


Io spero che questo campionato sia come la storia della Longobarda...difficile ma con un lieto fine...

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 12:42



mandrake70


Non avendo piu parole x questa società, dò il mio giudizio sulla partita di ieri: SPOSITO: errore gravissimo x un portiere ke vuole crescere, se lo riguardi in Tv. BOCCIA: spinge, ha grinta e stop, un classico under terzino dx copia e incolla con i precedenti degli altri anni. MARINO: bene, forse sarà sprecato basso a sx come riserva di Ferrara, magari lo si fa giocare piu avanti. GUASTAMAKKIA/CALDORE coppia di categoria senza valori aggiunti. GUAITA: impegno e corsa ma non ha piu l'1 contro 1 e la corsa non è piú quella di anni fa. MARSILI: secondo me l'unico giocatore vero. MATUTE: gli voglio bene, suda la maglia ma spreca continuamente passaggi. Con quelle gambe lunghe forse il suo vero ruolo dovrebbe essere di corsa sulla fascia alla SilvioPicci. SANTARPIA: discreto under sulla corsia di sx. LAKZIR: ha ottimo tiro, non ho visto altro. ALFAGEME: movenze da Ibra della serie D, forse meglio in categorie superiori, non in D dove ti "azzognano" SECONDO TEMPO: cambi con ragazzi entrati dei quali diversi non all'altezza e ke evito commentare.

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 10:55



binariotroncocannata


Basta trovare scuse sulla condizione fisica ,se una squadra è forte vince anche correndo a 10 km all ora.

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 10:36



Romanzini


Dare un giudizio sul Taranto visto ieri è improponibile. La squadra si è mostrata troppo imballata per essere vera, forse per colpa dei carichi di lavoro settimanali che invece non ci saranno nella settimana che inizia oggi. Taranto maggiormente valutabile è stato quello del primo tempo, frazione in cui abbiamo visto in campo quella che potrebbe essere già una base della squadra che potrebbe esordire domenica. 4-2-3-1 con coppia over in mediana e Santarpia nel terzetto di incursori con Lagzir e Guaita. La seconda frazione, giocata con ben otto under in campo, è servita solo per fare fiato e magari valutare il pacchetto arretrato più impegnato rispetto alle gare con Ginosa e Grottaglie. Al di la del risultato (che non conta) va valutato com e questo Taranto sta in campo e soprattutto come si comporta. In tal senso va detto che il 4-2-3-1 prevede come fondamentale il lavoro della prima punta, che deve contemporaneamente essere capace di aprire gli spazi, far salire la squadra, ed appoggiare il terzetto incursore. Alfageme da quanto visto non è una prima punta ma uno che ama svariare per l'attacco. Pertanto l'assenza di Stracqualursi (o di un'altra punta centrale) al momento si sta facendo sentire. Aggiungo. Il Taranto ha un difettuccio non da poco, gioca prevalentemente a destra, con Guaita che attacca, Boccia che spinge (più di Marino dall'altra parte) e Lagzir che si sposta sovente a destra per accentrarsi e armare il sinistro. La fascia mancina invece viene colpevolmente trascurata, eppure ieri il buon Santarpia (forse la nota più positiva del pomeriggio) il suo l'ha fatto (ma deve imparare a passarla quando affonda verso l'area avversaria). Di qui la necessità di acquistare quell'esterno sinistro alto over (al posto dello sfortunato Corvino) che permetta alla squadra di avere opzioni su tutte e due le fasce. Il lavoro settimanale atletico, che probabilmente sarà fatto prevalentemente in scarico in modo da arrivare più freschi a domenica, dovrebbe farci vedere un Taranto più in palla col Picerno. Ultima considerazione sul m omento in generale del Taranto. la questione societaria è problema più che discusso, abbiamo detto tanto, forse tutto. Una società forte ha più possibilità di vincere. Nonostante questa verità, incontestabile, non mi piace il pessimismo sulla squadra attuale e men che meno mi piacciono quei giudizi affrettati, superficiali, e anche distruttivi, su un gruppo di ragazzi che sta iniziando una stagione difficile con un compito difficilissimo, riconquistare l'entusiasmo di un popolo tifoso arrivato ad essere addirittura oggi svogliato. Non mi piace leggere giudizi buttati li solo per rabbia, o peggio. Playout, zona retrocessione, squadra scadente, allenatore mediocre. Stiamo facendo peggio dell'anno scorso quando prima della prima giornata già la città è riuscita nell'improbo compito di mettere sulla graticola Ragno (agevolando il disegno di chi voleva un ribaltone in panca ndr). Quante volte dobbiamo imparare che il campo è giudice supremo? Quante volte dobbiamo imparare a valutare le cose con la testa e non con la pancia? Quante fregature dovremo prendere ancora per capire che non dobbiamo distruggere ma imparare che si deve parallelamente costruire alternative valide e spendibili? In questo momento non idilliaco l'imperativo è uno e uno solo, resistere, e noi quello dobbiamo fare, in attesa di tempi migliori. Resistere non significa accettare supinamente quel che accade, ma cercare di ottenere il massimo con quel che c'è lavorando su un progetto concreto di rilancio del calcio locale, magari partendo dalla creazione di una alternativa concreta alla gestione Giove che ne sappia rilevare onori e oneri anche a campionato in corso. Se la squadra dovesse fare il suo dovere a fondo (leggasi lottare tra i primi) un cambio societario a campionato in corso potrebbe trascinarci via da questo dilettantismo che non ci piace. Se viceversa distruggiamo tutto, a breve ci potremmo ritrovare ancora più a fondo nelle gerarchie calcistiche, e sinceramente li si che davvero sarebbe la fine. Io sono stanco di veder fare passi indietro per poi piangerci addosso. Rimbocchiamoci le maniche tutti, davvero tutti; il Taranto squadra non merita la nostra disaffezione, lo merita forse la società, non la maglia, che poi è quel che resta sempre sgualcita e rovinata nelle nostre mani. Forza Vecchio Cuore Rossoblù!!!

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 10:18



Andrea_Gullotta


Nonno carissimo stamattina mi sono svegliato col pensiero che non ti avevo ancora risposto, e invece mi hai anticipato. La stima è reciproca, su questo guest siamo tutti uguali, tutti tifosi, tutti pazzi a stare dietro al Taranto dopo questi anni di delusioni. Io non ero particolarmente ottimista allora e non lo sono allora, mi limitavo a sottolineare che con il ridicolo budget a disposizione Montervino è riuscito comunque a mettere su una squadra decente. Poi i soliti travisatori di professione hanno trasformato il mio messaggio in un'apologia alla società, ma ho deciso di non perdere tempo a chi non vuole capire. L'amichevole di ieri è stata deprimente. Sono amichevoli e aspettiamo domenica per trarre un primo giudizio, ma il livello di gioco è stato davvero scadente e lì davanti c'è un vuoto abissale, come diceva giustamente Taxberg. Poi magari domenica ci sorprendono, ma l'amichevole di ieri ha messo tanta depressione. Speriamo che rinsaviscano e prendano una punta centrale anche dall'Eccellenza capaci di tirare ogni tanto, anche se questo Santarpia promette bene non possiamo pensare di fare un campionato senza punta centrale. Un abbraccio e forza Taranto a tutti

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 09:42



nonnoluigi


sabato rispondevo all'amico andrea su una sua opinione che avevo letto sul guest... ..."Andrea ..onesto è squadra competitiva ai nastri di partenza ...col casarano si giocano il campionato ...le altre un gradino sotto..." ....era chiaramente un bonario sfotto tra tifosi...non era maligno...ho molta considerazione di andrea ..persona a modo e preparata e acculturata ...a differenza di nonno luigi metalmeccanico in pensione e sfaccendato a tempo pieno ...a differenza di andrea e di Awemo che è della stessa opinione è che il sottoscritto ...non vede la possibiltà speranzosa o di intravvedere tracce di ottimismo...da qualsiasi punto cardinale sia l'osservazione del sottoscritto mai stato di natura disfattista e pessimista ...vedo delle carenze anche delle mancanze ...a partire dalla mancata organizzazione della società...ho definito società zombi il taranto nostro...il taranto è gestita dal ex direttore galigani...di fatto il reggente in supplenza del presidente giove e governatore non sappiamo di quale entità interessata al subentro...abbiamo il suddito montervino che a parere mio se nelle 5 partite di inizio campionato non ha in classifica almeno 7 punti tranquilli alla sopravvivenza ...la classifica che serve per campare ....galigani lo mette alla porta del taranto calcio ...di seguito abbiamo un giovane allenatore che per sua bravura in quarta serie posiziona le sue squadre in zona franca da gioie e dolori a centro classifica...le sorti di montervino sono parallele con l'allenatore ...ma anche la squadra pur avendo buone individualità non pare all'altezza di competere ai massimi livelli ...pare incompleta a sette giorni dal campionato ... pare più incompleta dell'incompleto picerno ...e noi a differenza degli avversari potentini retrocessi con le risorse economiche esaurite per migliorarla ....esaurite se non a debito...poi ci sono i tifosi giustamente delusi dal 2012 ...che è meglio non farci del male a discutere ... Strazzalarezza non credo possa essere da solo la nostra soluzione ....e siccome nonno luigi è un libro aperto a tutti sul guest ... devo dire per onesta' intellettuale che non sono per nulla ottimista...un abbraccio ad andrea ...

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 09:22



CUCS


STRACCIONI SENZA UN EURO....INCOMPETENTI FALLITI LASCIATE IL TARANTO MIO

Scritto il 21 Settembre 2020 ore 02:46



706ac


Prendersela con il mster o i calciatori è inutile così come era inutile farlo negli anni passati. La colpa è solo di una società stracciona ed inetta che ha deciso di umiliare la nostra maglia per i propri interessi. Se il presidente fosse davvero il "primo tifoso" avrebbe ceduto la società da mesi vista l'acclarata incapacità a vincere anche un torneo UISP. Invece perderemo un'ennesima stagione , con la città che ha ormai abbandonato la sua squadra. La stragrande maggioranza dei miei amici (tutta gente che ha fatto le follie per seguire i! Taranto) non sa neanche chi abbiamo in rosa . Ormai persino lo zoccolo duro si è arreso.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 23:18



DEMOCRATE


Quando non hai una società che squadra può uscir fuori? Quest'anno rischiamo la retrocessione, domenica inizia il campionato più umiliante a cui avremo mai assistito. Mi viene da piangere.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 23:06



Paffolotto


Angelix... già si contesta Laterza dicendo che a spasso ci sono fior di allenatori? Cmq l'argentino domenica gioca e .......

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 22:51



alf


Matute pur sbagliando qualche appoggio é riuscito a mantenere alta il baricentro della squadra con il sua fisicitá ,uscito matute ci hanno schiacciati nella nostra metá campo comunque é da tempo che lo vado dicendo squadra che se va bene riesce ad evitare i play out ma la colpa non é dei ragazzi e neanche dell'allenatore questo é il materiale a disposizione ,inutile anche criticarli o dare loro addosso unici punti di forza che ci garantiscono un buon rendimento i centrocampisti Matute e Marsili ma troppo poco per andare oltre una semplice salvezza .

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 22:36



angelix0374


senza fare pagelle....ma toglierei nella top giocatori Matute (anche se stravedo per lui, ma oggi ha giocato male) e metterei nei tre Santarpia che oltre ad essere il più pericoloso in attacco vede la porta come non pochi e se non vado errato ha sempre segnato quando ha giocato.....non è forte di testa ma i piedi sono ben educati....il problema che tutti stanno facendo notare è che ci mancano gli attaccanti che riempono l'area, quelli forti di testa, puntiamo tutto, all in, su Strac...e vediamo quanto vale questo giocatore....toglierei dalla lista inguardabili Mariano (venuto solo 24 h fà) e Mastromonaco....Laterza si sta dimostrando mediocre...non ha capito che nelle amichevoli (pochissime giocate in questo mese e mezzo) deve far giocare tutti i giocatori a disposizione, inoltre quelli che ha fatto entrare nel secondo tempo hanno giocato solo 15 minuti ed un Alfageme lo tieni x tutti i 90 minuti....dimostra la stessa "saggezza" tecnica di Panarelli o Cazzarò....anche qui scelta fatta capoticamente ed esclusivamende dettata dai pochi soldi da spendere eppure c'erano e ci sono tutt'ora fior fior di allenatori a spasso....nonno o qualche altro faceva notare che Laterza parte sempre bene in campionato.....speriamo che non inverta questa tendenza con noi....ma dubito che possa ripetere la cavalcata iniziale dello scorso anno col Fasano

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 21:51



2effe


Mi viene da dire, da uomo della strada, che dopo aver visto l'amichevole di oggi giocata con una pari grado, questa squadra se non verrà rinforzata lotterà per evitare i playout. Guaita continua a deludere, Alfageme non pervenuto, Mariano e Mastromonaco inguardabili. Gli unici all'altezza, per quello che si è visto oggi, sono Marsili, Guastamacchia e Matute con il suo lavoro oscuro, aggiungendo Sposito (malgrado la poca concentrazione sul gol del Rotonda). Per buona parte del secondo tempo la squadra è stata schiacciata nella sua metà campo e non è riuscita a reagire neanche dopo il gol subito.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 21:10



Luca74


Ho visto solo il primo tempo. I carichi di lavoro si sono fatti sentire. Molti giocatori camminavano in campo. Resta che cmq quella di oggi è stata una partita brutta che per l'ennesima volta ha evidenziato il buco enorme che abbiamo lì davanti. Servono una punta centrale forte ed un esterno sinistro valido che possa sostituire Corvino. Affidare un intero reparto ad un giocatore che non abbiamo mai visto giocare nel campionato italiano è un azzardo vero. E anche se Stracqua dovesse segnare, serve chi lo possa sostituire. Insomma, a 7 giorni dall'inizio del campionato poche certezze e tanti dubbi. Fra le certezze c'è la consapevolezza di avere una società che nessuno vuole più.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 19:27



angelix0374


non commento questa ultima amichevole....potrei offendere in maniera pesante chi del guest giorni fa esaltava le vittorie esaltanti con due squadre ripescate in Eccellenza.......siamo scarsi scarsi e quest'anno, se tutto va bene, retrocederemo in V serie senza colpo ferire....ma non vi è certezza...potremmo fare anche peggio ed essere risucchiati nel vortice dei playout (è facile basta arrivare 13imi....e noi siamo lì lì perchè le altre sono abituate ed hanno la "cazzimma"...noi ce la siamo dimenticata).. alcuni giocatori (Matute) hanno fatto decine di passi indietro rispetto allo scorso anno (speriamo che si tratti solo di forma e non di qualcosa d'altro)....irriconoscibile, altri hanno perso proprio il loro marchio di fabbrica (Guaita) ....anche lui irriconoscibile....Lagzir mi sembra troppo irruento...in una partita normale al 17° del primo tempo era già fuori x espulsione....non parlo di altri per non offendere nessuno e anche perchè è la prima vera partita vista......speriamo che riprendano.....il campionato è alle porte e rischiamo di fare brutte figure una dietro l'altra....l'assenza di Giove è l'unica nota positiva della giornata, se non si fà vedere è meglio...l'unico vera sventura è averlo come presidente, speriamo che in questi due mesi di "sparizione" abbia maturato l'idea di lasciare perdere il calcio....come si dice non è ogna sua.......la maglia gialla è quella più usata...mi domando ..o Frankie Garage ha data solo quella o la bianca o la rossoblu sono state sostituite con altre ancora "segrete"....xò domenica giochiamo ancora con questa gialla...per adesso siamo imbattuti e ci porta bene.....andiamo a strappare un pareggio a Picerno....almeno la difesa sembra buona (per carità mai Rizzo che è scarso scarso) con Guastamacchia e Caldore (basta che non insulti l'arbitro) e Boccia e Marino sulle fasce con Sposito (più attento) in porta

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 18:26



Rioneitalia


La differenza tra le amichevoli quella dell'anno scorso la raffo cup contro il fasano e quella di oggi è disarmante...signori tra sette giorni giocheremo contro il picerno..ma come si fa solo a pensare che questa è una squadra che puo buon figurare edrendere orgogliosa la città? L'unico che si salva e Marsili e ho detto tutto

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 18:14



TaXberg


Palla buttata avanti e poi ovviamente non esistendo attaccanti la palla finiva agli avversari. Risultato a parte la giovese e' una squadra quanto meno incompleta e totalmente senza attacco. Adattare il nuovo Stracqualursi ad attaccante centrale ci farä trovare un goleador? E seppur fossimo cosi fortunati riuscirä Stracqualursi a non farsi mai espellere e riuscirä a non raffreddarsi mai visto che un altro vero attaccante in squadra non esiste?

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 18:10



706ac


P.s. Giove e Galigani andatevene!

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:53



706ac


Per carità, quella di oggi è un amichevole e come tale andrebbe interpretata ( a differenza di chi si è esaltato per i sei goal ai dopolavoristi del Ginosa). Sembra, tuttavia, che tutti i dubbi che abbiamo da mesi trovino conferma: questa è una squadra a basso costo, spuntata e infarcita di under. Una formazione che, nella migliore delle ipotesi, può lottare per entrare nei play off. Mi auguro solo che, alla riapertura degli stadi, il boicottaggio economico ci porti il cambio societario e, con un pò di fortuna, si riesca a raddrizzare la stagione in vista della probabile riforma dei campionati. Altrimenti, l'unica cosa che otterremo in questa stagione sarà scivolare in quinta serie.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:52



alf


Questi ragazzi hanno bisogno di aiuto e sostegno o é avverament é trist Venezia ...il Rotonda squadra che giochera per salvarsi nel girone I sul piano del gioco ci ha messi in mezzo , Marsili unico giocatore vero visto in campo stara pensando c' m l'ha fatt fa a turná ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:49



Rioneitalia


Capisco la rivalità ma di più non si poteva fare,considerate che la salernita e da svariati anni che è in b, 1 a 1 di oggi non è male

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:48



TaXberg


Unica nota posiziva: la divisa e' um bel giallo fluorescente che spero sia il colore ufficiale per la stagione della giovese f.c. (visto che il Taranto non e' stato ancora stato liberato).

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:43



TaXberg


Nella partitella fra scapoli e ammogliati la giovese rischia di perdere pure l' allenamento. Ogni tipo di osservazione sarebbe davvero infierire. Subentra dunque la pietä. P.s. non me la prendo con questi ragazzi ma il livello e' davvero da retrocessione.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:40



binariotroncocannata


Non riescono a fare 3 passaggi di fila...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:18



binariotroncocannata


Che squallore di partita...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:16



peluscina


Stiamo pareggiando col Rotonda ... ce schife

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 17:16



Mimmo


Sto guardando una partita su dazn: 2 squadre rossoblu, entrambe sul mare...ma non si chiamano Taranto...chissà quando anche noi?!?!?

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 15:07



TaXberg


Offtopic: zu skytg24 interessante reportage sull Ilva

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 15:03



Nico74


Questo è il guest degli sportivi tarantini e quindi forza ragazzi.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 14:59



parker


anche se venisse lo sceicco che investisse denaro fresco ci sarebbe lo stesso sciacallaggio di adesso quindi o forza Taranto o niente !!!

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 14:49



Nico74


E bastaaaaaaaa co sto c....zo di giove sto ragazzi li avete condannati a morte prima di giocare. Bastaaaaaaa ma trovatevi un altra squadra. Questo oggi è il taranto e questo voglio tifare. Se giove rimane, come suo diritto detenendo le quote, per legge, dobbiamo sentire sempre le stesse cose????? Ora inizia sto campionato e tra dieci giornate giudicheremo questi ragazzi che però in Dio, vi smentiscono. Abbiamo solo da perdere. Bastaaaaaaa

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 14:40



avrament


Qui in discussione non è il valore tecnico del mister ma la gestione dello spogliatoio e non è un caso che ha trovato spazio a meta' settembre dopo che le corazzate dichiarate Casarano Lavello Andria Picerno hanno scelto altri,fino a 1 anno fa avrebbe trovato spazio il giorno dopo che si è liberato dal Taranto.Pochi comprendono che cio' che ha detto chiaramente per giustificarsi è molto grave e insolito nel mondo del calcio.Quanti allenatori accusano a mezzo stampa cosi' palesemente i propri calciatori.Ricordate che Genchi intervistato non volle parlare trincerandosi dietro il fatto che lo spogliatoio è sacro?Il presidente deve andar via perchè se non vinci un campionato di serie d in tanti anni non è ogna soia come si dice in inglese...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:55



nonnoluigi


okkiorossoblu ..non sto criticando ragno ...nella capacità di svolgere il suo lavoro...credo sia uno degli allenatori migliori in quarta serie ...personalmente piace molto .....credo che abbia la quota parte di responsabilità.... sue responsabilità a completamento di altre responsabilità...quando decidi di venire a taranto sei consapevole dell'impegno a cui vai incontro...sono chiare le difficoltà...se ha accettato il contratto non deve avere alibi...non è una creatura...e di quell'annata balorda deve solo stare in silenzio...di quella annata balorda e responsabile non può escludersi ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:49



avrament


Bravo nonno hai centrato in pieno la verita'Si deve partire prima dai fatti e poi vengono le teorie.Chi ha scritto che la colpa della mancate vittorie era di Genchi e D'agostino?Chi non ha denunciato allora alla societa' il fatto chiedendo il fuori rosa immediato?Chi non è d'accordo che la gestione dello spogliatoio è di ESCLUSIVA responsabilita' del mister? Come mai il mister si è tenuto le sconfitte 4 su 8 senza dimenticare che abbiamo perso le partite gia' dal precampionato.Un allenatore come Braglia tanto per citare un nome non avrebbe preteso immediatamente la messa fuori rosa o si dimetteva lui?Come mai i due calciatori non hanno sconfessato pubblicamente il mister di fronte ad accuse cosi' gravi?La colpa della societa' è che ha scelto lei l'allenatore e quindi ha cacciato lui e i giocatori,oppure si mantiene il progetto castrandosi le palle con un campionato che era gia' compromesso perchè 4 partite non le perde fino al termine chi vince il campionato di serieD.Ora che il cocco è stato il regista,abbiamo perso il campionato con tutti i soldi spesi e il presidente l'anno dopo per premio gli da' la responsabilita della societa?

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:38



nonnoluigi


Mimmo ...caro mimmo...era tutto disorganizzato .. aimè ,,,non hanno perso il controllo...non c'è mai stato controllo ...il taranto dal 2012 non solo sotto la gestione dell'anno passato con giove o anche con l'anarchia di galigani quest'anno ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:38



okkiorossoblu


nonnoluigi leggo sempre con attenzione e simpatia i tuoi interventi e quasi sempre condivido ciò che scrivi. Sul discorso Ragno non riesco proprio a condividere. Ragno è uno dei migliori allenatori della D, arrivò a furor di popolo, ebbe la sfortuna di perdere con brindisi e Sorrento in casa, due squadre che non fecero nemmeno un tiro in porta, ed era stato "puntato" da qualcuno già prima dell'inizio del campionato. Ha avuto l'onestà di dire che la squadra non era completa e che gli serviva come il pane l'esterno sinistro. Cosa doveva fare dopo un mese ? Attaccare il presidente ? Dire che c'era un gruppo di giocatori che remavano contro ? Che c'era qualcosa o qualcuno dietro le quinte che sperava in un flop ??? Scusami, ma proprio non capisco come si possa criticare ragno. Il responsabile di tutto è solo uno e tutti sappiamo chi è.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:34



nonnoluigi


basta con la favoletta dello spogliatoio spaccato....di calciatori che si fanno i dispetti.....la verità è solo e in primis l'inadeguatezza della società...la supervisione mancata da parte di una dirigenza all'altezza di una squadra di calcio di quarta serie ...di una organizzazione appropriata ...preparata e competente ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:33



Mimmo


Io credo che gli ammutinati (ed abbiamo capito chi) volessero giocare anche a fate i pirati: i 'calciatori', che si credevano dei campioni e venivano osannati da tutti noi l'anno precedente, fossero convinti di poter vincere il campionato con al timone lo stesso che aveva perso amaramente i playoff ed era stato mandato via ad alta voce. Non voglio pensare che fosse tutto organizzato ma credo che tutti poi abbiano perso il controllo della situazione e tra bandiere di pirati, bandiere bianche e bandiere ammainate, il risultato è stato quello che abbiamo visto. I 'campioni' si sono resi conto di essere mesterianti, il resto ha fatto lo scarica barile e sono isciti errori su orrori (non ho sbagliato a scrivere). È mancata da parte di tutti la dimostrazione di possesso di attributi e tra finti silenzi, finte fughe ed allontanamenti, siamo rimasti solo noi qui sul guest ad essere arrabiati. Stavolta però voglio dare ragione a Nico quando dice che 'quello sarà incapace di suo ma non così...' solo perché, purtroppo, si fa consigliare ed ha dato potere a Galigani.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:30



TaXberg


Nico indipendentemente dai tuoi rapporti passati e presenti con questa societä ma, che ti piaccia o no, la vicenda Ragno e' testimoniata da fatti, dichiarazioni ufficiali e infine avallata dai risultati pessimi che sono sptto gli occhi di tutti tranne forse di chi come te non vuol vedere..

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:26



nonnoluigi


...Franco...amico mio ....credo non vale la pena prendere posizione di difesa o di offesa per nessuno....credo la colpa se la devono dividere ognuno per proprio conto...indicare un colpevole e altri innocenti vale perdere del tempo....ragno credo si deve stare zitto e prendersi la quota di responsabilità che li compete....ma non è questione di ragno genchi o d'agostino o anche oggiano o sgrona ...questi signori tecnici o dirigenti o anche i più giovani calciatori sono tutti per la loro quota responsabili e complici del fallimento ..colpevoli di complicità e da non considerare ingenui o genuini...il vero o i veri responsabili sono altri ......dobbiamo alzare la testa per indicare i veri responsabili...il campionato passato non è un fallimento isolato ma replica degli anni passati...una sorta di fallimento perpetuo...il "verace" responsabile è palese .....che ha in sé tutta la verità...sono le società che si sono succedute dal Il 9 agosto 2012...compresa ultima società nell'anno corrente che fa capo a vittorio galigani ....la mancata organizzazione societaria e la mancanza di solidità economica ha certificato i vari fallimenti...rimane sempre la mia opinione primaria che per vincere un qualsiasi campionato in qualsiasi serie ...necessita di una società organizzata ...lo dico fino alla noia ...organizzata ...solida e moderna....ragno altro soggetto deve solo cercare di stare in silenzio ...sono complici delle disfatte interpretate ai danni di questi tifosi...nessuno si deve prendere la licenza di non essere colpevole...o di dichiararsi con favolette inappropriate ...dichiararsi innocenti e non responsabili....chiunque tra i complici responsabili si deve tirare fuori...ragno compreso...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 13:24



Nico74


Ma quanti telefilm vedeteeeeee secondo te ha preso Ragno e il suo staff pagandolo più di quanto incassi dagli abbonamenti per poi mandarlo via ........ ma che film..... ma quando la finite co ste stupidaggini e dietrologie da quattro soldi. Quello sarà incapace di suo ma non così [non consentita]

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 12:59



alf


Quando metti sulla graticola un allenatore ancor prima dell'inizio del campionato difficilmente quest'ultimo puo lavorare e prendere decisioni drastiche , Ragno é stato usato e buttato via una volta finita la campagna abbonamenti , se avessero subito confermato Panarelli con il cavolo avrebbero fatto 1,800 abbonamenti e pensate che se ne aspettavano 2,500 ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 12:11



angelix0374


riaprire il capitolo ormai chiuso dello scorso anno è sempre doloroso...concordo in pieno con quanto scritto da alf....Ragno è stato usato da capro espiatorio, non meritava quel trattamento...uno come lui non poteva essere messo sulla graticola ancor prima della partita di Brindisi, è assurdo ma comunque spiegabile da chi gestiva la società e da chi, pur non avendo alcun ruolo societario, dava consigli e spunti gratuiti all'ormai espatriato Giove....lo spogliatoio spaccato non ha avuto le attenzioni dovute dal DS Sgrona, Ragno troppo signore per chiedere allontanamento della fronda panarelliana....probabilmente era sicuro che, dato il progetto biennale, avrebbe imposto il loro allontanamento col nuovo anno se non fosse riuscito camin facendo a rimettere in sesto la baracca.....a Bitonto ha subito voluto ingaggiare Genchi (lo avremo contro e come quando giocò col Monopoli si prenderà la rivincita alla seconda giornata) ha confermato Lattanzio che è un buon attaccante e, di fatto, oggi il Bitonto ha una batteria di attaccanti superiore alla nostra....l'unico vantaggio nostro è quello di giocare tra 15 gg.......

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:59



TaXberg


Franco hai ragione anche alf ha risposto chiedo venia ad alf. Non mi pare di aver scrotto da nessuna parte che D' Agostino e Favetta debbano essere santificati o anche meno che non abbiano colpe. Anzi ho scritto l'esatto contrario ossia che sarebbero dovuti essere non santificati subito ma allontanati subito insieme ai loschi personaggi esterni che hanno fatto da regia al teatro degli orrori dello scorso anno.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:57



706ac


Franco_dal_Brasile, francamente a me di D'Agostino, Favetta o qualsiasi altro calciatore non frega assolutamente nulla. Ma da qui a pensare che la scorsa stagione sia andata in malora per colpa loro è ridicolo. Ti ripeto, se la società aveva presentato a mezzo stampa come allenatore Nicola Ragno come perno di un progetto biennale (in rete si trovano ancora gli articoli colmi di enfasi della stampa zerbina su questo fatto) allora doveva tutelarlo senza se e senza ma. Invece già a fine agosto si parlava di un possibile esonero, con il Coccodrillo che tramite il suo blogger lo bollava come incapace. (https://graffisulpallone.com/quel-taranto-che-non-riesce-a-cavare-un-ragno-da-un-buco) E, non a caso, appena rientrato in società in qualità di factotum Ragno è stato mandato via. Inutile raccontare tutto lo schifo successivo: è arci noto.

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:49



alf


Non dimentichiamoci di quell'altro fenomeno di Oggiano ...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:46



Franco_dal_Brasile


TaXberg, a dire il vero ha pienamente risposto anche alf, che hai dimenticato di menzionare, comunque non importa, va bene così. D’Agostino e Favetta santi subito 👍

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:41



TaXberg


X Franco. Luca 74 e 706 hanno pienamente risposto. Non esiste da nessuna parte e in nessuna azienda che se uno o due dipendenti creano problemi gli si permette di affondare la barca e li si aiuta pure mandando via i "manager" dell' azienda pur non essendo loro i responsabili. L' unica colpa e' di Ragno che ha accettato D' Agostino e Favetta? Puö essere in parte vero ma a Giugno Ragno non avendo la sfera di cristallo non poteva leggere nel futuro e predire alcuni comportamenti di giocatori che comunque potevano in alcune determinate partite tornare utili come armi in piü. Fra l'altro anche lo stesso De Santis (insipensentemente dal losco figuro quale si e' dimostrato di essere) dopo che lo fece Ragno, dichiarö che nei corridoi della societä si aggiravano frequentemente e regolarmente persone che spesso non avevano titolo per essere li'...

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:25



Franco_dal_Brasile


Chi li ingaggia, presuppone che stia ingaggiando dei professionisti e non dei ragazzini che si fanno i dispetti. Ad ottobre ti ritrovi con lo spogliatoio spaccato. Hai due strade. O metti fuori rosa chi ha provocato questo, restando scoperto con i giocatori che non puoi rimpiazzare oppure mandi via l’allenatore, sperando che il nuovo riesca a risolvere le controversie

Scritto il 20 Settembre 2020 ore 11:19