Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



nonnoluigi


...vale anche la valutazione che giocando con maggiore intensità ci possano essere maggiori infortuni in corso...ed un recupero giocando ogni tre giorni interessa e salta diverse partite ....al nuovo centrocampista di serie superiore che fu ....io di sicuro l'ingaggio non lo pago...non ho rinnovato l'abbonamento...nei prossimi giorni di mercato potrebbero liberare qualche altro ingaggio pesante che non rende a dovere .. ...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 15:20



706ac


Benvenuto a Tissone, con l'augurio che non sia un "colpaccio" come lo sono stati in passato quelli di Ignacio Pià o di Stracqualursi.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 15:20



TaXberg


Comunque ben venuto Tissone e che le tue fortune siano le nostre.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 15:12



TaXberg


Qui la cosa o profuma di finanziatore occulto o puzza di prossimo fallimento tipo i giocatori d'azzardo sull' orlo del fallimento che puntano tutto ciö che e' rimasto per tentare di recuperare le perdite: della serie o la va o la spacca. Ovviamente sarebbe molto bella la prima ipotesi..vedremo..

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 15:11



Lambrugo


Chi paga l'ingaggio a Tissone? Catzo. Questa è la prima domanda che vi viene in testa? Catzo, io sono contento solo per il fatto che volevo un elemento del genere, con quelle caratteristiche proprio in quella posizione di campo x aver più frecce in un campionato che possiamo tentare di far nostro. É normale che nessuno di noi conosce esattamente lo stato fisico ma non ci rimane altro che fidarci. L'identikit é quello. Parlo x me.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 15:08



angelix0374


ufficiale Tissone

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 14:57



Luca74


Tissone.....chi paga il suo ingaggio? Domanda intetessante. Che ci sia qualcuno dietro che sta aiutando Giove? Non penso che un Tissone venga a Taranto per un rimborso spese.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 14:47



Awemo


recuperare 3 partite sarà un problema... certo abbiamo la possibilità di recuperare gli infortunati e permettere ai nuovi di integrarsi negli schemi... speriamo bene

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 14:04



nonnoluigi


Quella di domenica col Portici ....leggevo su blu note

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:57



Awemo


@nonno... la terza è quella di domenica prossima ?

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:47



Awemo


La domanda è... chi paga il suo ingaggio ?

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:46



nonnoluigi


Allora terza partita rinviata da recuperare ...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:46



Awemo


Se sta bene almeno su 1 gamba, è un buon acquisto: da CALCIOMERCATO.COM del 27 maggio 2020 alle 13:02 Fernando Tissone, jolly di centrocampo nell'Atalanta tra il 2006 e il 2008, ripercorre il gol del 2-1 contro il Milan nella video diretta di CalcioAtalanta.it, e svela un suo sogno futuro: "Quando ero all’Atalanta, contro il Milan dei campioni di mister Ancelotti, ne abbiamo vinte tante di gare, nel gennaio del 2008 ho segnato anche il gol decisivo del 2-1, peccato solo che non ci fossero i tifosi". FUTURO A BERGAMO- "Io jolly offensivo come Pasalic? Lui è più giovane,ma anche io ho giocato sia sulla trequarti che sull’esterno che al centro. Nell’Atalanta posso adattarmi e giocare in qualsiasi ruolotra quello del Papu, di de Roon, Freuler e Pasalic. Io da sempre voglio tornare all’Atalanta, ma non posso decidere da solo. Se fosse per me tornerei subito. Pià(ex Atalanta, ora agente, ndr) sta lavorando per me in Italia e sta chiacchierando con alcune squadre di Serie A e Serie B, ma con il Covid è difficile fare mercato, so che ha parlato con qualche club, non so se anche con l’Atalanta, ma so che ci sono situazioni importanti, e se arrivasse la chiamata di Bergamo sarei ancora più felice". MAI DELLA DEA- "Il rammarico più grande? Non essere andato in Europa con l’Atalanta, per soli due punti in una stagione e sei nell’altra. Quando ero in America mi svegliavo alle 5 del mattino per andare a vedere Atalanta-Fiorentina, sono da sempre tifoso dell’Atalanta. Non sono mai stato al 100% un giocatore dell’Atalanta, con mio dispiacere, sono stato sempre in comproprietà".

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:45



Awemo


Sampdoria: per il centrocampo si valuta il ritorno di Tissone Martedì, 2 Giugno 2020 Footballnews24 Sampdoria: per il centrocampo si valuta il ritorno di Tissone In vista del mercato low cost che attende le varie squadre, la Sampdoria guarda agli svincolati per rafforzarsi. Dopo la rescissione di Barreto, i doriani cercano un altro centrocampista, possibilmente d'esperienza e già conoscente del calcio...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:41



rossoblu82


sperando solo che non sia in forma come stracqualursi visto che non giocherà da tempo...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:39



nonnoluigi


Ed è in attività ...o è inattivo da recuperare ...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:37



Awemo


https://gianlucadimarzio.com/it/fernando-tissone-delneri-intervista-news intervista di settembre scorso

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:35



nonnoluigi


Bisogna valutare la condizione fisica al momento ....se sta bene ...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:35



Awemo


mah...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:32



nonnoluigi


Fernando Tissone e si ..un colpaccio ....

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:31



nonnoluigi


Francesco montervino merita rispetto .....personalmente gli ho criticato aspramente le dichiarazioni contenute in varie interviste ...anche quella di ieri ...andrebbero valutate le dichiarazioni condiverso distacco professionale ...dove e quando serve diplomazia bisogna giocoforza farne pratica .... è alla sua terza esperienza da ds .....escluso Sora credo una giovane professione che ha svolto solo a Taranto nostro ....con risultato finale noto a tutti ... è un ragazzo che ha lasciato Taranto da giovanissimo e ha dato seguito ad una soddisfacente carriera ...con ottimi risultati ... è un ragazzo che si è preso sulle spalle la via giovane professione esercitandola al meglio ...in questo spicchio di campionato ha iniziato bene ....con la complicità di Giuseppe Laterza ....sta facendo bene ....con limitate risorse ....sono nel gruppo di testa ...al momento almeno ..

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:29



Awemo


Da Blunote.it: Colpaccio del Taranto. Il club rossoblu ha praticamente chiuso l’accordo con il centrocampista Fernando Tissone, classe 1986, ex Sampdoria e Udinese. Svincolato dopo la fine dell’avventura con i portoghesi del Nacional, luglio 2019, il centrocampista torna nuovamente a giocare in Italia dopo 8 anni e dopo le esperienze con Udinese, Atalanta e Sampdoria. Nel gennaio del 2013 lasciò la Serie A per indossare le maglie di Maiorca e Malaga nella Liga spagnola. Tissone è già a Taranto e sarà annunciato ufficialmente nelle prossime ore.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 13:25



rossoblu82


“Il calcio italiano è arrivato a Wall Street, sui tavoli di fondi di investimento e milionari americani, tra New York e Miami. Non parliamo di Milan, Juve o Inter, ma di Pescara, Reggina, Foggia, Lecco, Cavese, Trastevere, Gladiator e Latina. C’è una lista di diciotto società italiane e due svizzere finite nel mirino di investitori che analizzano forza del brand, legame con la città, potenziale di crescita. Alcune proprietà sono state già contattate”. E’ questa l’apertura dell’articolo “bomba” del Corriere dello Sport odierno in merito al possibile interesse di fondi di investimento americani nei confronti di 18 club italiani di provincia, tra cui anche Reggina, Acr Messina, Catanzaro e Vibonese. Diverse realtà sono già sotto studio. “Il documento di cui il Corriere dello Sport-Stadio è entrato in possesso grazie al broker di un fondo di investimento di Miami – si legge ancora sul quotidiano – conferma questo innamoramento internazionale. Le venti società vengono analizzate sotto vari aspetti: su Foggia e Latina sarebbe stata fatta una “due diligence”. Il Trastevere Calcio piace per la collocazione geografica, ma ‘presenta limiti’ nella crescita della base dei tifosi. Altre analisi procedono a rilento perché le proprietà non hanno fornito sufficienti documenti. Un paio non mostrano grandi potenzialità, altre sono state bocciate. Il prezzo varia da uno a dieci milioni di dollari”. Di seguito l’elenco completo dei 18 club italiani analizzati dagli investitori americani, tra fondi e privati. SERIE B Pescara Reggina SERIE C Bisceglie Catanzaro Cavese Foggia Lecco Sambenedettese Vibonese SERIE D Real Giulianova Asd Gladiator Latina Acr Messina Ostiamare Sanremese Sorrento Taranto Trastevere

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 12:52



Mimmo


Ok luca.coppola è Montervino...🤣🤣🤣

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 11:42



roots


@johnpetrucci: sulla carta la capienza è sui 12mila compreso settore ospiti, quindi come spettatori paganti eravamo un po' sotto (credo sui 9500). Non cambia la sostanza ovviamente.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 11:39



Franco_dal_Brasile


Ufficiale il rinvio di Portici - Taranto

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 11:07



johnpetrucci


Con il rende nei playoff nel 2015 andammo oltre i 12 mila. Quella di campitiello fu la stagione più gremita di tutta questa quasi decade decadente in D. Anche l’anno prima dopo Taranto-Matera facevamo sempre sopra i 6-7000 al campo. Chissà quando mai li rivedremo più. Maledetto virus e maledetta società.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 10:33



Luca74


Quelli di coverciano sono dei master. Si discute una tesi. Ma attenzione a parlare di laurea. La Laurea è n'otra cos. Anni di studio sui libri, caterve di esami tosti all'università, sudore, stanchezza, veleno e un titolo di studi alla fine che specializza uno studente in un particolare settore della società. Troppo facilmente si chiamano dottori persone cui quel titolo non spetta.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 10:25



roots


P.S. E poi Campitiello si lamentava del pubblico tarantino. Ebbe numeri da serie A per tre partite insignificanti e si lamentava...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 10:21



roots


angelix: durante l'era Campitiello ci furono tre partite con una grossa cornice di pubblico: Taranto-Potenza (circa 11mila paganti) e i playoff con Potenza stesso e Rende (mi pare che sfiorammo i 10mila). Anche se, ad onor del vero, all'epoca Montervino era già un ex, dato che andò via tra marzo ed aprile.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 10:20



johnpetrucci


Mirko Guadalupi nuovo nome per il centrocampo.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 10:10



Luca.Coppola


Angelix se non lo sai, la laurea l'ha presa a Coverciano, discutendo anche una vera e propria tesi. Non ha preso 110 e lode, perchè quel giorno è incappato in una commissione particolarmente severa, che decise di dare 110 e lode, per l'area tecica, solo all'ex calciatrice Katia Serra

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 09:36



angelix0374


min....chia.....abbiamo un DS laureato.........azz....e lo trattiamo a pesci in faccia?.......lui che è stato capace di portare allo stadio di riportare 12k spettatori allo stadio???....beh forse ha esagerato un pochettino...uno Iacovone sold out non me lo ricordo da anni immemori e non mi ricordo che nell'era Campitiello si sia mai arrivati al "tutto esaurito" (anzi è stato questo un motivo di contrasto tra la presidenza e i tifosi....vi ricordate le letterine date allo stadio???)...il DS faccia il minimo del suo dovere e non pianga sempre perchè anche con lui la pazienza è al limite....domenica il presidente-eroe (solo per qualcuno) era a Casarano forse per imparare da Maci come si fa il presidente di una squadra di calcio (lui è stato bocciato già due volte, è un ciuccio forte) e magari avrà chiesto in prestito uno degli attaccanti del Casarano, magari il più scarso dei 6, quel Bruno Ouazni che ha già passeggiato sull'erbetta dello Iacovone....Ciruzzo mi sa che sta facendo bene e difficilmente accetterebbe un ritorno a Taranto

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 08:05



Luca74


Ieri ho postato i miei dubbi sulla situazione "Ferrara". Qualcuno ha una sua idea? Su Montervino: come calciatore è stato bravo, nulla da dire. Come dirigente deve ancora dimostrare, soprattutto a Taranto. Il giorno che saprà far vincere il Taranto certamente sarà ricordato da tutti. Fino a quel momento, però, credo sia il caso di stare zitto e non fomentare ancora di più un ambiente già stanco (per non dire altro) di suo.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 07:09



okkiorossoblu


Quando leggo che questo campionato è il più difficile degli ultimi 10 anni, non so più cosa pensare...Non vale la pena nemmeno controbattere. Giustamente, più di qualcuno sostiene che non ha importanza. In effetti cosa ci importa? È un campionato equilibrato, non sembra esserci una squadra ammazza campionato. Campionato ridicolo ? Anche secondo me. Campionato a livello di Champions League? E facciamolo credere a chi ci crede. Non cambia. Speriamo solo sia la volta buona per andarcene da quest'inferno. E cerchiamo di ritrovare anche un po' di compattezza tra noi tifosi. Quella che abbiamo perso da un po' di tempo, scannandoci tra pro Giove e anti Giove. I ragazzi stanno lottando, la promozione deve essere il nostro pensiero principale.

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 01:03



Mimmo


Mi spiace che Montervino 'pianga' e se la 'canti da solo' riferendosi a Taranto e Napoli: 6 anni fa portò (Lui?) 12.000 tifosi allo stadio...6 anni fa è ls dimostrazione che se c'è una squadra (ed una parvenza di società) e la volontà di far bene, il pubblico risponde alla grande!!! E dopo 6 anni siamo, comunque, ancora in D!!! Il fatto che dica 'a prescindere di un attaccante in più o in meno' è anche dimostrazione che la rosa messa su è incompleta: parafrasando le sue parole la goccia cinese (forse meglio contagocce) sono i centesimi a disposizione, il carro armato è quello che doveva creare in campo (invece avecano in mente una panda 4x4)...stasera in tv giocavano Foggia e Juve Stabia: facciamoci una domanda e diamoci 10000 risposte!!! Quindi Montervino dovrebbe anche imparare a comunicare meglio soprattutto per non infierire sul suo essere 'riflessivo' quando invece 'cercava lo scontro', perché il clima distruttivo di cui parla lo crea quelli come lui che fanno silenzio e s'incaprettano al Giove di turno. Fino ad oggi a Taranto, Montervino, ha fallito (MI AUGURO DI ESSERE SMENTITO QUEST'ANNO) e tutta sta grande carriera, post calciatore, non l'ho vista...poi scopre Nzola e si fa spedire i montoni argentini...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 00:29



Mimmo


E dopo la cassata del mattino...la leccata di sera...come stiamo messi male...

Scritto il 12 Gennaio 2021 ore 00:13



Luca.Coppola


Ancora a segno stasera in serie A la scoperta del dott.Montervino, M'Bala Nzola. E sono 9. Chapeau.

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 23:22



avrament


Nonno quando il Potenza venne a Taranto aveva 10 punti piu di noi era un miracolo per noi vincerla.Era seconda in classifica a un punto da Altamura e Cavese e alla fine anche perdendo a Taranto numeri alla mano avrebbe vinto perchè vinse con 12 punti piu' dell'Altamura e 5 piu' della Cavese. Stiamo parlando di un mostro capace di fare 81 punti con 25 vittorie 6 pareggi e 3 sconfitte .

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 20:51



rossoblu82


Il DS Francesco Montervino ha raccontato, sulle pagine del mensile Timeout, alcuni step della sua carriera calcistica che spiegherebbero perché, spesso, la sua figura non sia particolarmente amata. “Le esperienze accumulate mi hanno permesso di mostrare una certa sicurezza, spesso incompresa. Conosco le dinamiche dello spogliatoio, non a caso ovunque abbia giocato sono stato capitano. Dico sempre quello che penso e spesso tendo allo scontro. Questo non è sempre accettato nelle grandi società. A oggi mi ritengo più riflessivo". Poco più che maggiorenne, a Taranto ha indossato la fascia da capitano nella stagione 97/98, “Probabilmente una scelta della società per valorizzare un prodotto calcistico locale” spiega il DS rossoblù. Poi, la parentesi del Napoli, “Sono stato uno degli artefici della rinascita di questa squadra e come capitano anche uno dei più amati. Nonostante non sia rappresentato nei murales della Ferrovia Cumana, mi basta l’affetto dei tifosi che hanno trovato questa mancanza inaccettabile. Fa rabbia che a Napoli si manifesti tanta stima nei miei confronti, mentre nella mia città mi trovo a dover lottare contro una mentalità distruttiva. Per distruggere questa corazza ed essere apprezzato anche qui, ho scelto di essere goccia cinese invece che carro armato". Aspettative per il 2021, “Sono soddisfatto del gruppo che si è creato, a prescindere da un attaccante in più o uno in meno. Con le persone giuste si possono raggiungere gli obiettivi. Sei anni fa fui orgoglioso di riportare allo Iacovone 12000 tifosi. Mi auguro di rivedere uno stadio così pieno".

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 20:41



nonnoluigi


Di certo se avrebbe perso a Taranto ...poteva avere un altro epilogo il campionato ..oppure no ..non sappiamo il risvolto psicologico o/e la reazione ...forse l'altamura non avrebbe portato pensiero al potenza ...ma la cavese ne avrebbe approfittato ... le due sarebbero salite lo stesso comunque ....certe e alcune partite determinano i campionati ...

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 20:03



nonnoluigi


Giusto ...per essere completi nella notizia ...vero il potenza fece una partenza sprint ....perse la vetta in due giornate ...15 esima e 16 esima ..." a Taranto venne da seconda" ...quello che volevo sottolineare era che con la vittoria a Taranto si rilancio conquistando di nuovo la prims posizione e rimase fino alla 34 esima ....

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 19:54



avrament


Campionato 2017/2018 il Potenza non prese la testa della classifica dalla 17 alla 34 giornata ---Il Potenza fu in testa dalla prima alla 34 giornata escluso la 15 e 16 ad appena 1 punto da Cavese ed Altamura

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 19:35



Colosseum


Pretendere di vincere questo campionato a mani basse vuol dire perdere il contatto con la realtà. Ci sono almeno 4/5 squadre in grado di vincerlo ma non sarà facile per nessuno. Conterà molto la tenuta dello spogliatoio e, diciamo così, le "alleanze" che contano perchè sappiamo bene che il calcio è anche politica sportiva. Il riferimento è al mercato ovviamente e.....non solo.

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 19:33



nonnoluigi


a proposito di Croce 7gol ...sta meglio che a taranto ad altamura...ieri a nardò un quasi gol l'assist di testa per il compagno ...diciamo un 7 gol e 1/2 ...

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 18:46



nonnoluigi


ho letto del campionato 2017-2018 ...quello vinto dal potenza ....a taranto venne da seconda in classifica alla 16 esima giornata ...la settimana prima era terza dietro alla capolista altamura e la seconda cavese...a pari punti ....con il 1-2 di taranto prese la testa dalla 17esima fino alla 34 esima ...chiudendo a ...a 81 punti...ho visto qualcosina dei nostri avversari di ieri ...qualcuno ha vinto largo ...in tanti hanno pareggiato...ma tutte squadre vive e in vegetazione ....vediamo chi romperà l'equilibrio da ora in avanti...di sicuro le prossime 4 partite ci saranno di indicazione per gli scontri diretti del casarano...a mio parere insieme al picerno le più "organizzate" a provare la vittoria finale ..non saprei se è un campionato di basso o alto livello ...ripeto....ma di sicuro è molto avvincente e di interesse sopra la media degli ultimi anni per la posizione dei nostri eroi in classifica ...personalmente comincio ad essere curioso e interessato più di prima...

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 18:40



Lambrugo


Ciao Celluna. Grazie per la notizia. Impossibile dimenticarlo. E soprattutto impossibile dimenticare una delle gare ( anno 72 ??) più emozionanti della storia rossoblu . E' passato qualcosina meno di mezzo secolo. Incredibile coincidenze oggi. Stamane un amico del gruppo waltsapp dei fuorisede mi chiedeva chi fosse il Palanca che giocava da noi primi anni 70. Per cui ho spiegato che il terzinaccio non era ( aimè) , il Palanca famoso, ma il fratello. A noi lasciò il ricordo di un gol salvezza, contro il Novara di Enzo ( 2-1). Enzo non possiamo dimenticarlo perchè dopo il suo gol di vantaggio, poi scansava tutte le palle perchè voleva che il Taranto si salvasse. E così fu. Non ci crederai ma l'altra coincidenza è che ho letto la tua notizia mentre vedevo Novara-Olbia di ieri su Elevensport ( quest'anno seguo il girone A). Un forte abbraccio.

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 18:31



nonnoluigi


bella anche la punizione di caputo a nardò...

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 18:04



nonnoluigi


unica costante "condizioni iniziali" ....di 34 variabili fisse ...per ognuna di esse vale una infinità di probabilità di risultato ...senza avere condizioni di normalità...tutti hanno la stessa distribuzione probabilistica ad inizio campionato...poi si fa selezione...impossibile dare una dimensione al campionato di calcio...anche impossibile dare un risultato sulla singola partita ....onesto parere personale una unità che ci manca al taranto calcio è la"capacità" ...dal ...DIZIONARIO DEI SINONIMIHOEPLI EDITORE.IT sf capienza, ampiezza, larghezza, volume, grandezza | abilità, intelligenza, competenza, bravura, astuzia, esperienza, professionalità, destrezza, attitudine, idoneità, ingegno.

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 17:48



vecchiobomber


Sinceramente non capisco perchè vi stiate affissando con la difficoltà del girone. Posto che io ho una mia idea sull'argomento, ritengo che non ce ne può fregar di meno. A noi interessa solo che il campionato si vinca. Se se ne è capaci. Nelle valutazioni che fate non vi deve sfuggire che si fa tutti lo stesso campionato, quindi tutti vivono le stesse difficoltà e tutti giocano contro tutti. Sono quelle che i fisici chiamano "condizioni iniziali". Se sono uguali per tutti (e in ogni campionato lo sono) conta solo vincere. A maggio. Ne saranno capaci i nostri eroi? Ama vedè, disse u cecat...

Scritto il 11 Gennaio 2021 ore 17:21