Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



ciccioscoppa


vecchio io non sono all'altezza nemmeno di fare il direttore del condominio in cui abito, lascio a quelli più competenti l'onere del DS. Io sono un normalissimo tifoso, poco competente soprattutto quando ho il sangue agli occhi. Poi per fare quel mestiere bisogna essere aziendalisti e il mio pensiero è invece scevro da ogni imposizione. Io ho difeso la proprietà, quando tutti la criticavano, ossia il giornodel ce ste rid stuè e l'ho criticata aspramente quando si decise di esonerare Papagni. La criticai ancora più duramente quando ci si affidò a Prosperi. La difendo nella scelta di De Poli e la critico per non aver dato i soldi a De Poli per comprare qualcosa, anche perchè i soldi del ripescaggio sono rientrati da un pezzetto. Ama vdè ci port l ricchin

Scritto il 2 Mar 2017 ore 14:58



lenotarima


Secondo me la responsabilita globale della stagione (oneri ed onori) e' tutta della societa: sono stati loro a mandare via papagni quando stavamo praticamente nella zona play off, sono stati loro a chiamare e a perseverare mettendo un personaggio altamente incompetente (non ha alcuna competenza tecnica di C) come prosperi e sono stati loro a prendere (finalmente ma colpevolemente in ritardo) ciullo. Quindi se da un punto di vista piu' generale la responsabilita e' della societa, da un punto di vista strettamente tecnico e tattico le colpe ricadono quasi tutte su prosperi ed in parte pure su de poli che non si e' messo di traverso alla conferma di prosperi. Dal punto di vista tecnico Prosperi ha mostrato quello che non conoscevamo, ovvero enormi limiti tecnico-tattici per fare l'allenatore; dal punto di vista umano (piscologia e capacita di gestione dello spogliatoio) ha palesato quello che gia' immaginavamo avendolo avuto per 10 anni a taranto. Forse avra' un futuro in panchina (dopo aver studiato tanto ma tanto) o forse no, ma i limiti al momento li ha mostrati tutti.

Scritto il 2 Mar 2017 ore 14:47



nonnoluigi


LucianoSecchi...giusto è come dici...non ci è dato a sapere ...per colpa di chi o del calciatore o dell'allenatore...sul lavoro i....problemi in uno spogliatoio come in officina o in ufficio ci sono sempre all'ordine del giorno se non sono chiari i ruoli......prosperi ha avuto questioni e vedute diverse con stendardo e pirrone i più "grandi"..ed esperienza...e ho già scritto la mia opinione...in passato ...invece con balistrieri erano strascichi che hanno riguardato papagni e società ...portati a termine da prosperi per utilizzare sempre in campo il vero e unico oneroso investimento della società il...il "SPRUCATO E ABBEVESCIUTO."...che sta facendo le nostre ultime fortune...tra prosperi pirrone stendardo e balistreri la società ha utilizzato metro diverso ....decidendo bene per il difensore a utilizzarlo perchè indispensabile ...e frettolosamente con il centrocampista senza gestire con pazienza un salutare rientro ... e inadeguatamente con l'attaccante perchè avrebbe potuto realizzare alternativamente al nulla del suo compagno simone qualche gol di peso...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 14:38



peppone


Fantastico abbiamo scoperto anche che non solo la Rosa attuale é ogna di Dellisanti ma anche cve Baffó é una sua creatura....pensate come stava ucciso qust'ultilmo....senza na fatije e senza ninde....avrebbe inghiottito qualsiasi cosa che gli avrebbero messo sul piatto otre ca Porofessionismo 😀

Scritto il 2 Mar 2017 ore 14:28



LucianoSecchi


NONNOLUIGI "non ci è dato a sapere..."escluso dal gruppo non per sua colpa."...." APPUNTO NON CI E' DATO SAPERE. NELL'UNO E NELL'ALTRO CASO. STRANO PERO' CHE I PROBLEMI GLI ABBIANO AVUTI TUTTI. PIRRONE E NON......

Scritto il 2 Mar 2017 ore 14:00



rossoblu82


Franco Dellisanti torna a parlare e lo fa sulle pagine del Corriere dello Sport. Parla del presente del Taranto non facendo mancare qualche riferimento alla sua (breve) apparizione come responsabile dell'area tecnica della squadra. "C'è ancora molta strada da percorrere per raggiungere il traguardo programmato ad inizio stagione" - ha dichiarato Dellisanti - "ma i risultati delle ultime tre partite hanno dimostrato che il lavoro fatto in sede di allestimento della squadra non era tutto da buttare". NESSUN RANCORE... "Sono il primo a gioire per una vittoria del Taranto" - ha aggiunto Dellisanti al Corriere dello Sport - "Ad un certo momento della stagione, dopo aver consumato un'estate a faticare duramente per il ripescaggio e per la costruzione in due fasi dell'organico, non ne ho potuto più delle critiche. Non ce l'ho con il presidente Zelatore e il suo socio Bongiovanni, che non hanno mai avuto nulla da obiettare sul mio operato. Ce l'ho con chi credeva che avessi preso una mandria di brocchi, dimenticando per giunta che il sottoscritto è un allenatore prestato ad un mestiere che non è il suo". DE POLI? L'HO SEGNALATO IO "In un certo momento della stagione si era creato un clima di completa sfiducia attorno ad una squadra che non meritava quel trattamento" - continua Dellisanti - "e allora ho preferito allontanarmi. E non per gelosia di Fabrizio De Poli, come maliziosamente afferma qualcuno. Il nome di De Poli, al Taranto, l'ho segnalato io".

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:58



rossoblu82


franchino almeno ha avuto la dignità di dimettersi x nn fare la controfigura di prosperi in panchina...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:52



alf


Per non parlare di quella marionetta che mandavano alle conferenze stampa ... non mi sono mai vergognato tanto .... era tutto cosi penoso .

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:48



rossoblu82


alf ringrazia aya dell'andria altrimenti avremmo continuato con il teatrino in panchina ed avremmo affrontato il derby con il foggia con il pallottoliere...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:44



nonnoluigi


LucianoSecchi...non ci è dato a sapere..."escluso dal gruppo non per sua colpa."....o se si è autoescluso per scelta prima di taranto cosenza in coppa...alla scelta opinabile del suo allenatore si era rifiutato...vogliamo bene a tutti....dobbiamo sostenere chicchessia...da magnaghi a pirrone ...ci devono portare alla salvezza...è obbligatorio 🙂

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:42



alf


Se De Poli non si prendeva la responsabilitá di mandare via il Guardiola degli Abruzzi ce la staremmo giocando con la Vibonese per il penultimo posto nel migliore dei casi , nel peggiore con il Melfi .... , ovviamente le responsabilitá maggiori sono della propietá per aver messo e mantenuto big gim sulla panchina di una squadra professionista ,quando neanche per le giovanili é buono a mio parere , cosa gli deve insegnare ai ragazzi se in vita suo é mai riuscito a stoppare un pallone o fare un lancio preciso ?

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:40



nonnoluigi


la scelta di prosperi è stata sbagliata perchè precipitosa per un ragazzo bravo ma inesperto ...andava tutelato per un eventuale futuro... ...finito il periodo proroga andava sostituito con una scelta diversa....sbagliato anche il tutore in panca........ancora prima la scelta di esonerare papagni...ancora prima la scelta di improvvisare franchino a fare la squadra...e tanto altro dei nostri giorni...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:36



LucianoSecchi


NONNOLUIGI considerazioni sul tuo post scritto il 2 marzo 2017 ore 12:04. Sono spesso d'accordo con te, e condivido anche se non pienamente il post di cui sopra. Ma, e non sono il procuratore di Pirrone, considera che ad oggi questo giocatore ha timbrato il cartellino solo 9 volte. E giocando per 90 minuti solo un paio di partite. Praticamente è ancora in condizione precampionato. Diamo ancora un po' di tempo. E' un nostro giocatore. Sosteniamolo. E' stato escluso dal gruppo non per sua colpa. Sarebbe stato utile rodarlo più spesso essendo unico nel suo ruolo in rosa. Crescerà diamogli qualche partita ed insieme agli altri ci porterà alla salvezza

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:31



peppone


Max..ah!ho capito,hai ragione tu!

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:29



rossoblu82


ed i giocatori sono sempre gli stessi....

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:21



rossoblu82


scusami nonno....al suo posto è arrivato un allenatore normale e sono arrivati i risultati...prima di lui c'era un allenatore normale ed i risultati arrivavano ed eravamo a metà classifica....dimmi tu di ci è a colp???

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:19



nonnoluigi


rossoblu82...ma ancora credi alle favole...ma credi che tutti i mali siano riconducibili a fabio prosperi ?...se fosse cosi sarebbe troppo facile...prendiamo il ragazzo lo mettiamo in "mezzo"...lui....si fa mettere in "mezzo" ..non arrivano i risultati e la presa di posizione più comoda è scaricare il barile ....lo utilizziamo per capro espiatore.... "ci" laviamo la coscienza....lo incolpiamo di tutte le colpe degli altri...opinione personale ...aspettiamo la fine stagione ...a bocce ferme...ne riparleremo...valuteremo la totale responsabilità sulle scelte tecniche di fabio prosperi...e gli errori di prosperi non devono essere le uniche colpe riconducibili alla instabile stagione corrente...e no...di responsabilità ce ne sono tante ...riconducibili a responsabilità precise...da distribuire equamente...e non solo al guardiola con dispregio come scrivi ...con superba presunzione.....solo che oggi conviene farle tutte ricadere sul ragazzo...oltre le sue ...di responsabilità...dobbiamo chiarire le altre di responsabilità...dobbiamo riconoscere che sia alduccio che fabiolino non si sono nascosti dietro le responsabilità altrui...e anche franchino nostro...proviamo a cercare dai calciatori che non si sono mai prese le giuste responsabilità... alla proprietà attraverso tutto quello che si trova nel mezzo...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:15



maxam


Insomma peppone si fa le domande e si risponde da solo... 🙂

Scritto il 2 Mar 2017 ore 13:07



alf


rossoblu82 : Chiedilo a peppone lui sa tutto e ha sempre ragione ;.)

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:57



peppone


Il problema é un altro R.B.82 se la chiacchera é vera che prosperi ha litigato con tutto e tutti perché e chi ha consentito questo? Io la mia risposta la ho da tempo! 😉

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:53



nonnoluigi


lenotarima..un abbraccio....sullo stadio siamo in accordo....

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:45



rossoblu82


ma c'è un giocatore in rosa che nn ha avuto problemi con il guardiola pescarese?? xchè sentendo le interviste settimanali di ogni calciatore (non solo quelli fuori lista) si evince uno stato di malessere generale x la gestione tecnica precedente...quann dann è fatt!!

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:45



nonnoluigi


non è vero...."per 20 partite si stato considerato al di sotto degli altri tanto da essere messo fuori rosa."...non era fuori perchè considerato al di sotto tecnicamente o per mancate capacità tecnico tattiche rispetto ai compagni di centrocampo........era fuori per "altro"...perchè il suo allenatore aveva deciso di tenerlo a dovuto riposo....che,altro, non ci è dato a conoscere in chiaro...poco serve prendere posizione...non ci interessa...quello che ci interessa lo abbiamo scritto(tu) e lasciato intendere(io)..."se meritera' e sara' in forma giochera "...e valutato per quello che sarà il valore espresso in campo...nelle 3 partite che ha giocato ad oggi è stato sopravvalutato ...deve dimostrare di essere,non abbiamo potuto valutare ancora, un onesto centrocampista nelle partite che rimangono a salvare la stagione......

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:42



vindobona


Buongiorno ragazzi, come avrete potuto vedere è stata mandata mail ad associati dove, oltre a ricordare l'importantissimo appuntamento di domani sera che costituirà un momento di incontro e di conoscenza ravvicinata con i vertici societari, si è voluto nuovamente rispondere all'esigenza dei nostri fuorisede i quali potranno, nonostante la distanza che li separa dalla ns amata Taranto, seguire l'evento. Inoltre si potranno fare, compatibilmente con il tempo a disposizione, le domande che si vorranno e che saranno sottoposte all'attenzione del ns ospite. Pertanto, sarà un'occasione da sfruttare per poter soddisfare la propria sete di sapere e di curiosità. Ricordiamo che non saranno ammesse domande dai toni palesemente tendenziosi o a scopo diffamatorio e nemmeno quelle che serberanno volgarità e che le stesse saranno lette solo se postate col proprio nome e cognome. Sono certo che ci sarà una larga partecipazione da parte di tutti coloro che amano i colori rossoblù e soprattutto la più ampia collaborazione. Saluti Antonio Lacoppola

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:34



lenotarima


e comunque per taranto 12.000/15.000 al massimo come dice nonno il resto e' solo spreco. Non puoi fare i calcoli su ipotetiche stagioni di serie A (con un costo di manutenzione sorbitante quando sei in C), se si dovesse andare in A allora lo stadio sara' quasi tutto degli abbonati

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:33



lenotarima


Nonno. Pirrone non e' un giocatorone fuoriclasse, ma un onesto centrocampista; e' allo stesso livello degli altri ma in piu la qualche caratteristica che gli altri non hanno. La cosa scandalosa non e' che adesso stia giocando (si giochera con gli altri il posto) ma che per 20 partite si stato considerato al di sotto degli altri tanto da essere messo fuori rosa. Un giocatore con le sue caratterostiche non lo avevamo, adesso si, se meritera' e sara' in forma giochera ...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:23



Andrea_Gullotta


peppooooooo mi e' arrivata una mail della fondazione, l'incontro con De Poli sara' in diretta facebook, no sce acchijann scuse e vedi di fare le tue domande 🙂

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:10



nonnoluigi


il riferimento non è simone magnaghi che mi deve smentire ..e sarà un piacere...ma un altro incensato troppo e a sproposito...dobbiamo " dare a cesare quel che è di cesare..."equità e giustizia..e parlo con tutta la onestà intellettuale che riguarda un tifoso,che scrive , senza vizzi e ne virtù....con riferimento a giuseppe pirrone...dall'arrivo di lù tore ...adorato e venerato e a mio parere personale ... lodato in maniera esagerata...da quando ha ripreso a giocare ha impattato prestazioni " Sanza 'nfamia e sanza lodo "...a catania a 10 minuti del secondo tempo col cambio forzato nel Taranto.... fuori Guadalupi per infortunio, dentro Pirrone ...la squadra ha cominciato a subire la pressione del catania che ha cominciato il tiro al piattello......tutti presenti non solo il sottoscritto...esordio in coppa titolare con una prestazione dei nostri centrocampisti tutti... pirrone compreso inguardabile e ai limiti della sufficienza....tutti presenti non solo il sottoscritto....poi la partita in casa con il catanzaro ...nell'anonimato assoluto e senza ricordo eroico...in una azione di merito...schiacciato su altobello e stendardo...ricordando il furino mediano di ...di juventina memoria ...e non un "player" moderno ...il catanzaro a centrocampo ci è stato superiore.....tutti presenti non solo il sottoscritto....la cronaca va scritta per bene ...altrimenti distorce la storia...sempre forza taranto...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:09



Andrea_Gullotta


Secondo me, e provo a rispondere a tutti, e' un problema di sistema. Se non crei un sistema che studi un modo per garantire che la marea di soldi che arriva dai diritti tv e altri introiti vada a beneficio di tutto il calcio nazionale, non si va avanti. Se non si fa capire alla Juve che andando a giocare a Cosenza rischia si' di far rompere il crociato a Higuain, ma contribuisce con un incasso e con i diritti a dare respiro a una delle tante squadre di provincia che sono state il grande serbatoio del calcio italiano fino a qualche anno fa, e che da quel serbatoio la Juve ha pescato i Torricelli, i Cabrini, i Tardelli, i Del Piero etc. forse forse qualcosa cambia. Se poi riesci a mantenere lo stesso numero di partite per i top team nella competizione, ancora meglio. Se ad esempio fai una coppa a partita secca con tutte le squadre di A, B e C, puoi fare dei preliminari per le squadre di B e C e far entrare la serie A dai sedicesimi, cosi' loro si fanno comunque le tournee in Cina e fanno lo stesso numero di partite di coppa italia che fanno adesso. Una soluzione del genere garantirebbe a molti club di C di fare incassi capaci di farli sopravvivere per uno-due anni. Se a questo accompagni una gestione degli introiti a cascata per cui (per dirne una) al posto di dare 35 milioni di euro a chi retrocede dalla A quei soldi li dai alle serie minori, si migliora tutto, strutture, campi, finanze dei club, sostenibilita', vivai etc. se ci metti anche una campagna per migliorare gli stadi, hai risolto praticamente il 90% dei problemi del calcio italiano, anche perche' non ha senso mettere tetti di capienza in base alla serie, ma piuttosto dare garanzie che gli stadi, indipendentemente dalla capienza, siano posti sicuri. Tornando alla realta' che mi e' vicina, qui in Gran Bretagna non importa a nessuno quanto grande e' lo stadio del Sutton (si', leno, era il loro portiere quello del panino, ma ha ragione peppone, era una scommessa, quindi e' stato sospeso), importa solo che chi ci sta dentro stia comodo. Anche perche', giustamente, se il Cittadella dovesse andare in A, perche' mai un paese di 20.000 abitanti dovrebbe costruire uno stadio di 20.000 spettatori? e' un assurdo, va benissimo che sia da 7.000, basta che sia un luogo accogliente e sicuro. Sono questi dettagli che hanno mandato a picco il calcio italiano. la verita', secondo me, e' che manca un vero manager alla Artemio Franchi, che sappia capire come rendere questo baraccone insensato un sistema. E la cosa piu' grave e assurda e' che questo baraccone e' il quinto comparto industriale dell'economia italiana, ma la politica lo tratta come se fosse il gioco delle freccette, senza capire quanto potrebbe giovare all'economia italiana una gestione seria del calcio

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:08



peppone


Infatti é quello che ho detto al netto delle proroghe,il calcio Italiano oltre ai 1000 problemi é da terzo mondo per quanto riguarda le strutture,diceva Melo ché tornato in Brasile nel Palmeiras che le strutture che hanno li l'Inter se le sogna ed ho detto tutto.

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:06



nonnoluigi


albiuser...domenica mi ha detto a giusta ragione.... "nonno no fa u pesant......."...dopo la partita e l'esaltazione ,giustificata ,del momento...che sembra continuare dagli articoli di giornale...non volendo fare il bastian contrario o u nonno pesant fare un pochino di chiarezza.......la mia intenzione non sono riferite a simone magnaghi che considero ancora oggi e spero (vivamente) di essere smentito nelle prossime partite ...un calciatore "SPRUCATO E ABBEVESCIUTO."....da due gol nelle ultime 3 partite...e dimenticando in troppa fretta le 22 partite con un misero gol...facesse ancora 3-4 gol e mi farà ricredere in maniera sempre parziale del suo valore...sempre opinione personale troppo sopra valutato....130 partite con 20 gol...media molto bassa non solo a taranto ma anche altrove...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 12:04



alf


x Peppone :Per il massimo campionato è di almeno 20mila, per la seconda serie 10mila: ma se poi andiamo a vedere la realta ci accorgiamo che : Crotone (16.640) ed Empoli (16.274 posti); Cittadella (7.623), Entella (5.587), Latina (7.000), Pro Vercelli (5.505), Trapani (7.630) e SPAL (8.500) eppure giocano lo stesso nei loro rispettivi campionati , quindi una barzelletta .

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:46



peppone


Mudu....Leno ce peccate l'anne cacciate a u crestiane per il filone che si stava mangiando 8| sembra,dato che in Inghilterra si gioca su tutto,che abbia scommesso dei soldi che la tv lo avrebbe ripreso nel suo atto di "divorazione" del Filone 😀

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:35



peppone


A parte le famose proroghe,correggetimi se sbalio,in una ipotetica serie A il minimo sindacale credo che sia 18.000....che credo che a Taranto sia la capienza ideale con il Taranto in A tutta la provincia si riavvicinerá e tutti i doppi fedisti(con tutto il rispetto x loro)torneranno almeno per vedere la loro squadra con il cuore diviso.Comunque cosa del tutto lontanissima a Taranto se tutto va bene trá 20 anni avremo uno Iacovone decente e rimodellato!

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:26



peppone


Si André é cosi,anche Taranto-InDa 7-5 non fu male,ma l'altro probmema alla radici che trascuri e non é un problema da poco,sono i campi da gioco del nostro "paese" i grandi club devono tutelare i loro grandi investimenti,li vedi i vari João Mario,Higuain,Milik ecc ecc in campi di patate che ha giocato il Taranto?Si André il calcio deve cambiare ma prima lo deve fare dal basso e solo quando lo fará si tornerá all'antica e nessun Abodi di turno si prenderá la respnsabilitá di vedere un ginocchio rotto di uno che é costato 90m€ su un campo di patate.

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:16



nonnoluigi


"un gioiellino da 12.000/15.000 posti per taranto sarebbe manna dal cielo "....oltre è tutto spreco...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:16



lenotarima


alf. Sul discorso stadio io ho detto da tempo la mia: un gioiellino da 12.000/15.000 posti per taranto sarebbe manna dal cielo.

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:15



alf


oggi se ospitassimo un Napoli una Juventus ci sarebbero appena 12.000 spettatori , cosi come nella maggior parte delle cittá gli stadi non sono a norma , poi le big della nostra serie A non hanno nessuna voglia di rischiare i loro presunti campioni in campi come Caserta Taranto Cosenza o Francavilla poi arrivano stanchi alle competizioni europee dove per giunta non vincono una sega .... e quindi hanno preferito distruggere la coppa Italia , ieri a Roma per la stracittadina c'erano 32.000 spettatori (paganti molto meno) stadio vuoto , a Barcellona per vedere il Barcellona contro la squadra ultima in classifica 81.000 spettatori ... per non parlare degli stadi Inglesi e Tedeschi sempre pieni

Scritto il 2 Mar 2017 ore 11:11



lenotarima


Andrea. Hai perfettamente ragione, gia' sarebbe tanto se giocassero le partita in casa delle squadre meno forti. Anche dal punto finanziario la coppa italia non ha alcun senso perche gli incassi sono miserrimi: ma chi si va a vedere a Milano un Inter Ancona o un Milan Taranto? diverso sarebbe giocare a taranto contro il MIlan o il Napoli: incassi utili per la squadra meno forte economicamente e possibilita' di andare avanti. Ma era una partita di FA Cup quella in cui il portiere di riserva si stava mangiando quel paninazzo?? 🙂

Scritto il 2 Mar 2017 ore 09:42



GrazianoC.


Buongiorno, Andrea sono della tua stessa opinione la coppa Italia è inutile in più mi piacerebbe vedere campionati a squadre ridotte 16/18squadre e la coppa Italia giocata di domenica spero che in lega le società prendano coscienza e facciano fronte comune contro il muro dei poteri forti un saluto Forza magico Taranto

Scritto il 2 Mar 2017 ore 09:42



Andrea_Gullotta


Pensiero della mattina: ieri durante la pausa pranzo ho visto un po' di Matera-Ancona e durante la cena ho visto il primo tempo di Manchester City-Huddersfield. Anche io come tutti sono rimasto amareggiato dalla sconfitta della scorsa settimana, ma vedendo queste due partite a distanza di una settimana dalla delusione di mercoledì scorso ho pensato che il problema sia alla radice: queste coppette ridicole (Coppa Italia di Lega Pro e Coppa Italia di Serie D) non servono a nulla. Non danno prestigio, non danno spettacolo, sono solo un fastidio per società con fondi limitati che devono organizzare partite e trasferte senza alcuna utilità (a parte i soldi per semifinaliste e finaliste). Vengono giocate dai rincalzi e vince chi ha i rincalzi migliori. Il problema fondamentale è l'assenza di un'idea di sistema calcio in Italia, che si ripercuote anche su queste competizioni. Se paragoniamo la Coppa Italia alle altre coppe nazionali dei maggiori paesi calcistici, c'è da impallidire. Siamo l'unico paese in cui i top team entrano a fine torneo, siamo l'unico paese in cui i più forti giocano in casa, siamo l'unico paese in cui le squadre minori non hanno speranze di andare avanti (a meno di clamorosi exploit, come quello dell'Alessandria). Se questo torneo ridicolo (che finisce sempre allo stesso modo da tot anni a questa parte) venisse sostituito da un vero torneo nazionale, con un sorteggio integrale e senza teste di serie con tutte le squadre di A, B e C (più qualcuna di D), tornerebbe a essere un torneo credibile e sensato, e potrerebbe con sé l'abolizione di queste coppette inutili che non servono a nessuno. La mia prima allo Iacovone è stata quella leggendaria vittoria sulla Juve di Baggio: ricordo l'entusiasmo, la folla, il calore, lo stadio gremito. Le stesse cose che vedo qui in Gran Bretagna con l'FA cup (la settimana scorsa hanno fatto vedere Sutton-Arsenal, l'equivalente di un Bisceglie-Napoli: una meraviglia!). Adesso partite come quel mitico Taranto-Juve non esistono più. Forse dobbiamo sperare nell'arrivo di Abodi per vedere qualche cambiamento decente al sistema calcio italiano.

Scritto il 2 Mar 2017 ore 09:15



peppone


Quelli che si acocchiano sono mondiali poi,hanno una caratteristica in particolare uguale uguale tra loro,che é talmente evidente che non sono capaci di vederla! Poi ve la spiego...poi peró...peró é vero avete ragione voi,ho capito non me ne ero accorto Baffó é un crack! Si lo so!

Scritto il 2 Mar 2017 ore 08:59



peppone


Leno digli che hanno ragione...altrimemti i segugi perdono la pista,domani si fatanno i selfie a MUNDONE 😀 col direttore!! Ah!Ho capito avete ragione voi!

Scritto il 2 Mar 2017 ore 08:51



lenotarima


va be non sara' de poli il capro espiatorio per tutti i mali del globo terracqueo come dice Peppone ma farlo passare come un mago del mercato ..ehh no dai per cortesia...ce ne vuole...Fino ad ora il suo apporto non si e' visto e sempre fino ad ora, mi sembra che il tanto vituperato delli santi abbia portato gente decisamente piu' forte sia a livello di over che di under. Ci auguriamo che de poli abbia sensibilita di scounting o che sia bravo avendo i contatti giusti...fino ad ora non ha fatto quasi nulla di cosi' eclatante. Io mi auguro che sia solo a causa delle condizioni contingenti e l'anno prossimo mostri tutte le sue capacita, qui a taranto per il momento deve ancora dimostrare tutto...

Scritto il 2 Mar 2017 ore 08:14



vecchiorossoblu


siamo in tanti a ballare la rumba...l'alligalli non ci piace, è superato

Scritto il 2 Mar 2017 ore 06:51



vecchiorossoblu


buongiorno...via De Poliiii....Peppone e Ciccioscoppa ds con gli stessi poteri.....ma Pirrone non era un ex calciatore?...critiche per partito preso, per antipatie non giustificate....De Poli si muove secondo le direttive societarie, se gli dicono hai un milione di budget, fa mercato in una maniera, se gli dicono che soldi non ce ne sono, deve affidarsi a scambi ( saltato musacci non per colpa sua), vendere ( balistreri lo abbiamo a carico noi e sta svernando in tribuna) e ai giovani ( togliendo Di Nicola, non mi pare che Magri, Emmausso e guadalupi siano malaccio, anzi)...Maiorano non sarà un big ma il suo apporto lo da sicuramente e poi dobbiamo ancora scoprire Cobelli ( sarà un bluff o una lieta sorpresa?)....per il momento mi godo i 4 punti dai play off, non abbiamo fatto niente, ci mancano ancora una dozzina di punti, ma mi chiedo e vi chiedo: NON SIAMO MICA IN LINEA CON I PROGRAMMI DI INIZIO STAGIONE? SFT

Scritto il 2 Mar 2017 ore 06:50



ciccioscoppa


se prima ero solo a ballare l'alligalli.... adesso siamo in tanti a ballare l'alligalli

Scritto il 2 Mar 2017 ore 02:04



Capacchion


Uaggnu` , io dico , ca` u maltimb , javt a Tard nuestr . Si nasconde per vergogna , però per sua sfortuna e per quanta arroganza dimostra nei confronti di tutti , javt a le citrezz . Avit capit a me ? Citazione di altri , ma proprio opportuna per chi non vede le gare , però , con arroganza esprime giudizi a " uecchjj " . COMPLIMENTI , stai raccogliendo quello che hai seminato .

Scritto il 1 Mar 2017 ore 23:56



Fuorisede68


Secondo me Peppone non abita a 3000 km da Taranto. È un modo per sviare. Tiro a indovinare e dico che Peppone abita in Svizzera. Peppone che dici?

Scritto il 1 Mar 2017 ore 23:06



peppone


Ah,ho capito! Hai ragione tu!

Scritto il 1 Mar 2017 ore 22:27