Go to Top

Taranto – Catania 3-2

Goduria massima allo “Iacovone”. Il Taranto, grazie agli episodi, vince una gara aperta e agonisticamente valida. Gli ospiti provano a costruire con pazienza, i rossoblù attendono ordinati e pronti a ripartire con ferocia. Gli svariati errori dei catanesi in uscita si trasformano in ghiotte occasioni per i padroni di casa. Al 14′ Maldonado sbaglia un passaggio sulla trequarti, sullo sviluppo d’azione una respinta corta alza il pallone al limite in maniera troppo invitante per Giovinco: sinistro incrociato al volo, Sala sfiora, la sfera tocca il palo e si insacca. La partita si fa divertente, con squadre un po’ lunghe e ritmi alti. Un anticipo su Granata in mezzo al campo lancia il contropiede siciliano: al 20′ il tre contro due ospite si chiude con un tiro a botta sicura di Russini su cui si esalta Chiorra. Il Taranto si spaventa e s’abbassa, rischiando di capitolare sul colpo di testa di Provenzano e sulla girata di Monteagudo: nel mezzo, una ruleta di Labriola con tiro sporco dall’area piccola che accarezza la traversa. Al ritorno dagli spogliatoi, i ruoli del canovaccio si definiscono più nitidamente: Catania all’attacco, in modo ancor più diretto con l’ingresso del secondo centravanti, e Taranto che prova a sfruttare gli svarioni. Il raddoppio rossoblù arriva a sorpresa, per merito dell’indomito Civilleri, che con un destro forte sul primo palo trasforma una palla vagante in gol. Quattro minuti e la riapre Šipoš, che si fa strada tra Zullo e Granata sul cucchiaio di Calapai e, con il terzo tocco al volo, supera Chiorra. La rimonta ospite si completa su rigore: Zullo aggancia Moro, che si incarica della battuta dagli undici metri e spiazza il portiere, siglando la 14ª rete in dodici presenze. Laterza chiede saggiamente ai suoi di alzarsi in pressione, per non farsi schiacciare. Chiorra si fa trovare pronto sul colpo di testa di Russini all’81’, i rossoblù ci provano con le ultime energie e poi si chiudono nel finale. Fino al momento magico: Marsili calcia perfettamente dalla bandierina di sinistra, Bellocq incorna e fa 3-2 al quarto di recupero. Contro questo avversario, è più bello così!

🔚 TARANTO 🆚 CATANIA 3-2
⚽️ 14′ Giovinco G., 57′ Civilleri, 90+4′ Bellocq; 61′ Šipoš, 71′ (rig.) Moro L.
🗓 Serie C/C – 15ª giornata

ℹ️ Tabellino
Taranto | all. Laterza | 4-1-4-1 |
Chiorra; Tomassini, Zullo, Granata, Ferrara (5′ De Maria); Marsili; Pacilli (60′ Mastromonaco), Labriola (60′ Bellocq), Civilleri, Giovinco G. (77′ Santarpia); Italeng.
a disp.: Antonino, Zecchino, Cannavaro M., Versienti, Ghisleni.

Catania | all. Baldini F. | 4-3-3 |
Sala A.; Calapai (65′ Greco J.), Claiton, Monteagudo, Zanchi (65′ Albertini); Izco (46′ Šipoš), Maldonado (74′ Rosaia), Provenzano (82′ Cataldi R.); Ceccarelli, Moro L., Russini.
a disp.: Stancampiano, Pino S., Ropolo, Ercolani, Biondi, Frisenna.

🔢 I numeri del match
• tiri totali: 10 (6) – 9 (4)
• corner: 2-5
• falli fatti: 24-12
• offside: 0-1

🏟 stadio
“Erasmo Iacovone” di Taranto
spettatori: 4800 circa (7 ospiti)

👤 arbitro
Federico Longo (Paola)
👥 assistenti
1° – Federico Pragliola (Terni)
2° – Francesco Ciancaglini (Vasto)
👤 quarto ufficiale
Ermes Fabrizio Cavaliere (Paola)

🗒 Note
🟨 ammoniti
Taranto: De Maria (41′), all. Laterza (76′)
Catania: Provenzano (27′), Zanchi (63′), Albertini (90+1′), Ercolani (90+1′, dalla panchina)
🟥 espulsi
Taranto: Granata (90+5′, doppio giallo)
⏱ recupero: 3′ pt, 6+1′ st

🗓 SERIE C/C – 15ª GIORNATA

📅 sabato 20/11
🕝 14:30
• Latina – ACR Messina 1-0
• Palermo – Paganese 3-0
• Vibonese – Monterosi Tuscia 0-0

🕠 17:30
• Avellino – AZ Picerno 1-1

📅 domenica 21/11
🕝 14:30
• Catanzaro – Juve Stabia 1-1
• Taranto – Catania 3-2

🕓 16:00
• Virtus Francavilla – Turris

🕠 17:30
• Campobasso – Foggia
• Fidelis Andria – Bari
• Potenza – Monopoli

📊 Classifica
30 Bari *

29 Palermo
26 Monopoli *
25 Turris *
24 Catanzaro
24 Avellino
23 Virtus Francavilla *
23 Taranto
20 Foggia (-4) *
19 Catania

19 Juve Stabia
17 Latina
17 Paganese
17 AZ Picerno
16 Campobasso *

15 Monterosi Tuscia
13 Potenza *
12 ACR Messina
12 Fidelis Andria *

9 Vibonese

* una gara in meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.