Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



danymetal


Il giudice sportivo infligge un'altra ammeda al Taranto FC. Il sodalizio rossoblu dovrà versare nelle casse della Lega 2.500 euro perchè "perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze; i medesimi, durante la gara, intonavano cori offensivi verso le forze dell'ordine e l'istituzione calcistica". tonavano cori verso l'istituzione calcistica.... SI SONO OFFESI POVERINI... A ME I DANNI MORALI CHE MI HANNO PROCURATO QUEI 3 DELINQUENTI DEL CALCIO CON FISCHIETTO E BANDIERINE CHI ME LI PAGA?

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 21:03



auer


se Ciullo trova la quadra, un modulo semplice, 11 uomini sempre in campo, i meno peggio, ce la possiamo ancora fare. cerchiamo come minimo di tenerci dietro monopoli, vibonese e melfi. abbiamo gli scontri diretti. ci possiamo salvare anche ai playout. l'anno prossimo poi ricominciamo da zero, sperando di non rifare gli stessi errori

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:49



auer


preside ti ho riconosciuto dal penultimo post, mancavi solo tu

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:40



frengo


Sono convinto che ci si può salvare bisogna vincere 3 partite si può fare ragazzi ma ci devono credere in primis i giocatori

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:40



Fuorisede68


Magnaghi sotto diffida. Sarà il caso di schierarlo a Lecce?

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:18



Fuorisede68


Peppone va bene la giustificazione del pregiudizio verso i tifosi tarantini, dovuto alla nomea che ci siamo fatti. Ma quanto accaduto a Monteroni ha avuto rilievo nazionale e mi sembra sinceramente assurdo che non abbiano ricevuto nessuna squalifica del campo. Se fosse accaduto a Taranto, apriti cielo...

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:13



peppone


Trasferte Bari-Taranto 2-0 1988/89 Perdemmo ci schatto un gol Maiellaro,in quella partita ricordo un grande De Trizio x loro e Roselli spettacolo!All'uscita no si capí niente cerano gli autobús di línea che ci aspettavano per portarci alla stazione,facemmo la guerra le cellerine entrarono nei pulman no sacce quande mazzate a cecate e manganellate volarono quel giorno a un capo ultas di quei tempi,non faccio nomi 🙂 gli arrivo´una manganellata in testa e rimase incoscente fino a Taranto 😀 si sveglió e voleva tornare a Bari 🙂 Chi era li quel giorno puó confermare e quel viaggio di 80km durava ore quante volte si tirava il freno e facevamo gli assalti alle stazioni 😀 Altri tempi eravamo ribelli 😉

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 20:03



Multijet_360


X Lenotarima.. hai visto che tiro su il morale come pochi qui?? Ih ih.. ok ok torniamo quasi seri va.. Qui sento gente che vorrebbe nuovamente il Sig. Blasi come eventuale presidente in un futuro prossimo. Vorrei ricordare a più di qualcuno (una cosa che mai dimenticherò) sotto la tribuna centrale che da un semplice scambio di parole tra Blasi ed i famosi tifosi maturi scaturi un battibecco non indifferente. Ma la cosa che mi fece davvero schifare quel giorno, che lo stesso Blasi messo sotto assedio ebbe un improvviso un malore, sbiancando quasi a perdere i sensi, nonostante questo fu anche sputato. Fu veramente una porcata gratuita che onestamente non avevo mai visto fare a nessuno, comunque per quanto una persona possa avere delle colpe, sbagliato ecc.. in quelle situazioni bisogna avere sempre un briciolo di umanità.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:59



peppone


Fuorisede Amico mio prima che arrivano i Tarantini,arriva la nostra nomea...costruita ad arte nel passato un vanto ieri un problema oggi...nel calcio del passato i tifosi facevano il bello e il cattivo tempo e noi all'epoca eravamo un PERICOLO PUBLICO di quelli veri,chi ha l'etá ed ha partecipato a qualche trasferta sa di cosa parlo Bari Lecce Bérgamo Brescia ecc ecc.....Quando eravamo in C con KM ho invitato un amico di Milano e mio nipote a venire in una delle tante trasferte del Nord,sai cosa gli dissero gli amic?(come ben sai noi siamo spariti dal calcio che conta da "secoli"ormai)OCCHIO AI TARANTINI.....loro gli hanno risposto,tranquilli noi andiamo con i Tarantini 😀 Per farti capire il pregiudizio ce lo siamo guadagnati,non é caduto dal celo!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:45



Assimepacce


@ Romanzini: Ciao Alessandro, le facce vostre ieri erano le nostre...

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:44



Assimepacce


@ Democrate: Perché se non fissiamo un'origine, un punto da cui tutto nasce non ne usciamo e non impariamo nulla. Quello che è venuto dopo è disgustoso ma tutto nasce dall'aggressione, vile, immotivata (come se un'aggressione potesse mai avere un motivo valido). Fin lì stavamo disputando esattamente il tipo di campionato a cui eravamo preparati. O meglio, a cui avremmo dovuto essere preparati.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:37



peppone


Fuorisede ma io FLIPPO A COLORI...ma dopo quello che é successo di cosa ti sorprendi?Ora con tutto il rispetto per il Basket ma il calcio di Lega Pro´quando succedono questi fatacci fa piú rumore di una serie A di Basket pensa una B o C...

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:36



peppone


John e Luca....la cosa é facile da risolvere si chiude il settore nel 95% dei casi non é un problema perché gli stadi sono sempre mezzi vuoti e gli abbonati gli sistema in altri settori,non c'é bisogno di aggiungere chi non é abbonato vero ?E alla societá risparmi le multe...cosa che probabilmente alla lega non conviene!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:33



Fuorisede68


Scrivo alcune righe per informare i tanti tifosi e cittadini della assurda decisione presa dalla Corte Sportiva di Appello del Basket in merito alla autentica caccia all'uomo ordita da teppisti di Monteroni verso tifosi del Cus Jonico Basket il giorno 29 marzo, con sospensione della partita. Dopo l'omologazione del risultato, oggi la giustizia è compiuta essendosi arricchita di un'altra perla: REVOCA DELLA SQUALIFICA DEL CAMPO! Ficchiamoci tutti in testa che la cosiddetta giustizia sportiva NON ESISTE, è solo l'applicazione di principi che valgono per alcuni e non per altri. Circa il divieto di trasferta per i tarantini sia a Francavilla che a Lecce, perchè non esiste reciprocità? Loro sono venuti a Taranto e nulla è accaduto, ma le pecore nere siamo sempre e solo noi. MONTERONI DOCET...Non c'è un politico, men che meno il sindaco, che ritiene di dover intervenire dinanzi a questi accadimenti che offendono una intera città? Come siamo caduti in basso...

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:30



peppone


Qualcuno dimentica che i tre Schiettino ci hanno lasciato nei play out no nei play off... sembra di capiere il contrario.....negli ultimi 3 scontri diretti i tré Sciettino erano presenti in 2 ed abbiamo preso 0 punti e 5 gol.questi sono fatti poi se si vuole distorsionare la veritá per avere ragione...tutto é ammissibile in questa vita,si Sopporta e si va avanti,i problemi sono altri!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:28



Audace_Usac


Giusto per curiosità... quest'anno ci sarà il blocco ai ripescaggi?

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:26



DEMOCRATE


Luca Coppola, a parte che quello che succede allo Iacovone succede in tutti gli stadi, se non peggio, io direi che le società dovrebbero premere in Lega per cambiare la regola della responsabilità soggettiva delle società, una regola che ritengo molto ingiusta. Una volta che la società ha lo stadio a norma con filtraggio, pre filtraggio, tornelli, biglietto nominativo, video sorveglianza e quant'altro la società non può pagare per dei reati commessi da qualche tifoso, del resto le società non possono fare di più, quel di più sarebbe compito delle forze dell'ordine che sono preposte a questo. Lo Iacovone credo sia uno degli stadi più sicuri d'Italia.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:24



johnpetrucci


Pienamente d'accordo con Democrate

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:22



Romanzini


Assimepacce. Ciao Antonio, avresti dovuto vedere le nostre facce ieri all'uscita dallo stadio, eravamo distrutti, mortificati, senza neanche la forza di imprecare. Perchè il Taranto per noi non è solo una squadra, è molto di più, e quell'autolesionismo di cui parli, che tocchiamo con mano da anni, non ti nascondo che ha stancato. Ma noi non ci vogliamo arrendere, non ci arrenderemo mai a questo modo di fare, anche se è davvero difficile far capire certe cose. FORZA TARANTO OGNI SACROSANTO GIORNO!!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:16



DEMOCRATE


Assimepacce fermo restando che va condannata l'azione dei magnifici 30, bisogna dire le cose per quello che sono, è cioè, ci sono stati tre giocatori del Taranto che hanno subito un reato, il reato è stato denunciato chi di dovere stà portando avanti delle indagini per accertare le responsabilità e i colpevoli verranno puniti secondo la legge, punto. Và bene lo spavento e qualche lieve ferita che meritano qualche giorno di riposo,( per questo la Lega ha rinviato la partita contro la Paganese), ma, mi sembra che i tre stiano speculando inviando certificati che servono solo ha danneggiare la società e il resto della squadra e comunque io cosa c'entro? e il resto della tifoseria? in cosa saremmo autolesionisti? se subisco un'aggressione come mi dovrei comportare? Me la prendo con tutta la città che è autolesionista? Mi licenzio? Spedisco certificati a vita? Insomma ognuno è responsabile per se non possiamo prendercela con tutti e punire tutti.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:13



Luca_Coppola


La colpa è di tutti perchè non è possibile che ogni lunedì - in questo caso giovedì - ci ri-troviamo a fare il bollettino delle multe che la società è costretta a pagare, per colpa di parecchi tarantini . Oggi multa di 2.500, ieri 1000, a novembre ricordo una multa di 5.000€, sarei curioso di vedere la somma a fine stagione quanto fa. Di sicuro più di 50.000 euro. E' impossibile fare calcio in questa modo, è umanamente impossibile per chiunque.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 19:02



Assimepacce


@ Democrate: Come dice il buon lambrugo qualche post più sotto, al netto di tutti gli errori compiuti dalla dirigenza ( tocca ripeterlo sempre sennò qualche bimbominkia si rizela), fin dopo Messina la nostra era la difesa meno battuta tra quelle impelagate nella lotta per la salvezza...poi lo squascio...se davvero non avete ancora capito che quello è stato lo snodo cruciale...beh è uno dei primi sintomi dell'autolesionismo.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:56



DEMOCRATE


Non capisco perchè quando le cose vanno male diventa colpa di tutti e siamo una città autolesionisti con abitanti pronti all'autodistruzione, io non mi sento responsabile di questo fallimento, da tifoso sostengo la squadra sia economicamente che moralmente, di più non posso fare, sono stati fatti degli errori clamorosi che hanno nome e cognome, i tifosi e la città non hanno nessuna responsabilità, se il DS De Poli non è stato capace di rafforzare la squadra a Gennaio dimostrandosi una scelta sbagliata non è mica colpa dei tifosi che nonostante tutto ieri erano allo Iacovone prendendosi l'ennesima umiliazione e pure sotto l'acqua, e non mi sento nemmeno responsabile per le gesta di quei 30 fenomeni che hanno preso a schiaffi qualche giocatore che ha pensato bene di prendere la palla al balzo per salire sulla prima scialuppa di salvataggio e abbandonare la nave, mi dispiace per la Zelatore e Bongiovanni che ci hanno messo lavoro, impegno e soldi quando al Taranto non era interessato nessuno tranne qualche pagliaccio di strada ma se la stagione è un fallimento non è colpa ne dei tifosi ne della città.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:39



peppone


Lucio,non é che mi interessa piú di tanto se sei Primivivo o no,mi era anche simpateche..sembré de Blasi parlava... 😀 Blasi se torna si porta coccobello e sicuramente Bongiovanni non fa societá con lui 😉 All'epoca i contratti erano carte straccia!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:29



danymetal


Per me la società fa bene a non parlare in questo momento,lo farà negli spogliatoi con chi di dovere,cosa si può dire dopo gli ultimi avvenimenti? Meglio lavorare e rifarsi sul campo

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:24



peppone


Quindi se é vero che "hai" chiesto soldi e la societá ti ha risposto pizza,tu continui a giocare da profesionista,non capisco chi specula su questa cosa,devi prima di tutto da profesionista rispettare la cittá e la maglia per cui giochi,poi a fine anno vai in societá e gli "sputi"in faccia!!Io la partita contro l'Akragas non l'ho vista ma a Messina l'hanno fatta veramente sporca....le mazzate le abbiamo condannate tutti....ma molti se no moltissimi non hanno condannato il comportamento dei tré in campo...che io giudico SCANDALOSO....quindi mai sia rivederli con la nostra Maglia certificati a go go belli!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:22



Assimepacce


Buonasera a tutti, in particolare ad Andrea T. chi va anche un caloroso abbraccio. Che dire...solo noi avremmo potuto perdere questo campionato...e ci stiamo riuscendo. Abbiamo schiacciato il tasto dell'autodistruzione e non ricordiamo più la password per il disinnesco. E mi riferisco a tutte le componenti, dalla società all'ultimo dei tifosi. Una città che ha fatto dell'autolesionismo il suo modus vivendi. Una città dove fa figo distruggere piuttosto che impegnarsi. Mi sto avviando alla rassegnazione eterna. Eppure...eppure ancora penso...ditemi solo dove e quando, io ci sarò. FORZA TARANTO OGNI SACROSANTO GIORNO

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:19



LucioRossoblu


peppone...........se parli di primivivo se non sbaglio si chiamava così...ti posso assicurare che non sono il manduriano....però in questo momento secondo me Blasi con il suo entusiasmo potrebbe salvarci...anche insieme al duo...il discorso è quali sono le possibilità che ritorni in sella?secondo molti poche purtropp.....Ti saluto

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:17



peppone


Prendendo la belleza di 5 gol...con una difesa nuova e da rodare 3 gol con in mezzo un Francavilla che ha un altro valore rispetto a Akragas e Messina!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:16



peppone


RossoBlú82 2 dei 3 scontri diretti gli abbiamo persi nell'ultimo mese con i 3 Schiettino!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:12



peppone


Lucio,sei il Manduriano del Guest dei Taranto Supporters vero?

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:09



peppone


Quanto é importante nella vita essere una persona di Spessore e no un triste ,Uomo o Donna che sia.perché le persone che ti circondano capiscono al volo quanto vali e che peso specifico hai ed é una conseguenza che ti seguiranno anche all'inferno!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:07



LucioRossoblu


TANTO DI RISPETTO PER IL DUO.........BRAVE PERSONE MA ORMAI HANNO PERSO LA BUSSOLA.......DI QUESTO PASSO SI VA DIRETTAMENTE ALL'INFERNO...NOTO ANCHE DA PARTE DEL DUO RISPETTO AL PASSATO PARECCHIA RASSEGNAZIONE E STANCHEZZA...QUINDI L'UNICA SOLUZIONE E' PASSARE LA MANO IN TRASPARENZA A BLASI OPPURE FARE SOCIETA' INSIEME...

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:04



rossoblu82


X come abbiamo perso gli ultimi tre scontri diretti per l attuale stato della squadra e per la totale inaffidabilita dell unico reparto buono che avevamo (la difesa) SOLO UN MIRACOLO CI PUO' SALVARE (anche ai play-out sempre se ci arriviamo e contro qualsiasi avversario)

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 18:01



danymetal


Romano_sessantotto ti rispondo al messaggio delle 15,21,prima ero impegnato. ..certo, chi dovrebbe venire al loro posto?pensa al passato e trai una conclusione. ..io un altro agosto 2012 non lo voglio più, preferisco la continuità con in lavoro migliore,perché di errori ne sono stati fatti,pensiamo a salvarci sul campo e poica bocce ferme vedremo se staremo inguaiati o meno,. A i blasi de laurentis viticorori e amici delle cordate fantasiose non ci crefo più, meglio questi per me che ci mettono impegno e soldi e non zio Paperone del monopoli (il gioco da tavolo)

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:59



peppone


Solo un MEDIOCRE dice ho firmato solo fino a Giugno se faccio male torno a casa...se sei un uomo scafato e sai il fatto tuo,sai perfettamente che in 4/5 mesi Miracoli no ne fai...ma devi chiedere alla societá minimo un Biennale,se non ti accontentano giri i tacchi e te ne vai...invece la disperazione sua ci ha fatto perderé ulteriormente tempo!!Va belle vá fatte fá nu certeFEcate!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:58



peppone


*programma

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:54



peppone


Quindi i contratti biennali e triennali si fanno ai D.S. e Allenatori competenti no a giocatori che non sai come si ambienteranno e come risponderanno a una cittá DURA come Taranto...a metá stagione il D.S. con l'allenatore e non solo capirá chia ha le qualitá per giocare a Taranto e non parlo solo di qualitá tecniche e provvederá a suggerire alla societá a chi dovrá allungare il contratto ancora di un anno,cosi´si programa non ci sono alternative...si programa con un Direttore Sportivo COMPETENTE che abbia pieni poteri per quanto riguarda l'assetto técnico che concorde con l'allenatore sceltO da lui,pianifica il futuro del Taranto nostro!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:51



Lambrugo


....dal 12° posto in giù, siamo ancora la migliore difesa del nostro girone. Addirittura il secondo di tutte le pericolanti ( zona play out) dei tre gironi. Questo è il dato che certifica definitivamente la stupidità di una nutrita parte della Città con ascendente verso l' autodistruzione. . Avevamo quindi il miglior reparto della categoria. Evito come sempre di scomodare la luna, il dito, la Madonna, con tutta la comitiva. Sono più incazzato di Taranto massese

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:48



peppone


Se la Zelatore e Bongiovanni sono fortunati e noi con loro e il Taranto nostro si salva,se rivogliono ripartire devono fare le cose per bene,2 anni di esperienza devono o dovrebbero essere sufficenti.La cose da fare si devono concentrare specialmente in 2 punti 1)Andare a Caserta, Pagani o Agrigento e portarsi a Taranto il loro D.S. 2)far lavorare tutto l'anno gli addetti ai lavori tapparsi okki e naso e non ascoltare nessuno,devono andaré per la loro strada.A fine anno tirare le Somme aprire gli occhi e vedere cosa é successo,aprire le orecchie e ascoltare....se andrá bene vedranno sorrisi e ascolteranno urla di felicitá se andrá male si ritireranno e diranno ci abbiamo provato anche seriamente ma non ci siamo riusciti amen.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:41



GX4


Visti i silenzi del DG, del GM/DS (ormai da tantissimo tempo) e soprattutto del DUO presidenziale, ho la vaga impressione che i giocatori del Taranto, quelli rimasti attivi, non si sentano più tutelati abbastanza, quasi abbandonati da tutti e quindi senza stimoli. Non ultimo le vicende dell'assalto dei 30 delinquenti...che ancora non sappiamo se siano nostrani o mandati da qualcuno... Ciullo da solo non potrà supportare e sopportare questo andazzo per così tanto tempo e si rassegnerà anche lui (già nell'ultima intervista si è intravisto). L'unica soluzione è quella di vendere subito, convincendo ad es. Blasi a farlo: attualmente mi sembra l'unica possibilità imprenditoriale rimasta. Altrimenti così si va direttamente in D. Scusate il mio sfogo...Detto questo non scrivo più nulla. Ai posteri l'ardua sentenza.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:38



peppone


Cose curiose,Foggia si rinforza e vola,J,Stabia si rinforza e se chiande,Fondi si rinforza e se chiande,Akragas,Casertana e Taranto si liberano dei loro uomini migliori le prime 2 volano u Tarde se chiande!Baffo baffo!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:29



ugorossoblu


buonasera a lecce ieri anno acceso piu di 20 fumoggeni e non so quanti cori offensivi e bombe carta 1000 euro di multa a taranto un petardo e un coro contro le forze dell ordine 2500 euro di multa........CARI AMICI MIEI ANNO DECISO DI CHIUDERE BARRACCA................RESPIRIAMO TARANTO............

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 17:20



Amaral


Do la mia solidarietà al Presidente del Taranto Elisabetta Zelatore, però salviamoci !!!!

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 16:46



lenotarima


Multijet_360. Certo che leggere i tuoi post e' davvero adrenalina pura! Sei un motivatore nato. A te ti fa un baffo a te Ennio Doris e William Wallace era solo prelato mancato al tuo confronto 🙂 Voglio solo ricordarti che giocheremo a Lecce non a barcellona o Madrid e la squadra che giochera al via del mare e' la stessa che ha rischiato di vincere col Francavilla (che in casa ha fatto a sazizza il lecce) e piu o meno la stessa che ha vinto col Foggia. Mannaggia a te .. ma fa mure 🙂

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 16:17



vecchiorossoblu


A francavilla, a fondi, ad agrigento, a reggio, tanto per citarne alcune, non mi pare che ci abbiano preso a pallonate....anzi. Non dico che siamo forti, ma non esageriamo nel dire che siamo i più scarsi

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 16:10



blubba


Una cosa deve essere ben chiara, oi nn salviamo nessuno anche se riempissimo lo stadio nn siamo in grado di incidere sulle lacune di questi ragazzi che sono di vario genere ,tecniche e di personalità ,se nn capiamo questo nn si va da nessuna parte.Siamo arrivati ad un punto in cui solo loro possono cavarsi dai casini ,il tifoso puo far poco o nulla ,intendiamoci la colpa e di chi ha assemblato il tutto senza criterio tanto è che posso dire che nonostante il manico sia cambiato piu volte la squadra gioca sempre allo stesso modo.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 16:09



Multijet_360


Qui sento ancora gente che parla di moduli ecc.. ma come ve lo devono spiegare con un disegnino che questa squadra non è da Lega Pro? Ormai la cosa è chiarissima, questa Lega Pro non ci appartiene, non abbiamo nulla che possa portarci a credere di essere una compagine da Lega Pro. E dura ammetterlo per un tifoso, ma ci hanno preso a pallonate in tutti i campi, compreso lo Iacovone. Alcune volte ci si è messa la sfortuna, ma quest'ultima può anche esser spazzata via dagli audaci, manco quello siamo.. Ieri dopo i primi 35min ho visto una squadra confusa che molte volte non sapeva cosa fare, manca l'uomo faro, chi detta i tempi, perché semplicemente non è mai esistito in questa rosa. Purtroppo Ciullo si è ritrovato una rosa non sua, un manipolo di ragazzi se vogliamo anche volenterosi, ma la tecnica non è acqua, oltre ovviamente al saper stare in campo con la testa. Questi ragazzi per come sono stati assortiti, avrebbero problemi anche in un campionato di serie D inutile illudersi del contrario, figuriamoci qui in Lega Pro farcita di volponi. Inutile nascondersi, per il nostro Taranto è davvero difficile salvare la categoria (ci spero) ma segnali in tal senso non ne vedo, non lo dico io pinco palla, ma il terreno di gioco purtroppo. Ora ci tocca Lecce, mi chiedo: ma cosa andiamo a farci li nel Salento? Non possiamo reggere l'onda d'urto del Lecce (non riesco neanche a contare quanti gradini ci separano come organico in qualità) partita praticamente segnata oltre che dal valore Oggettivo dell'avversario, ma proprio per le nostre condizioni psicofisiche.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 16:06



REARTU


Pensiamo di essere unti dal Signore e di avere tutte le soluzione dei problemi.........

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 15:59



LucianoSecchi


NONNOLUIGI CONCORDO CON TE. LA PRESIDENZA DEL TARANTO (MI PIACE CHIAMARLA COSI'), HA FATTO DI TUTTO NEL BENE E NEL MALE MA ASSUMENDOSI PERO' LA RESPONSABILITA' DI SCELTE ANCHE FALLIMENTARI, PAGANDO TUTTO E TUTTI. CHIAMATI DALLA FONDAZIONE E DAI TIFOSI SI SONO SUBITO RESI DISPONIBILI, CHIEDENDO SOLAMENTE IL COINVOLGIMENTO DELLA PIAZZA ( E NON RIUSCENDOVI DA SUBITO) RIPIANANDO DEBITI DELLE DUE PRECEDENTI SOCIETA', PAGANDO TESSERATI E FONDO PERDUTO. VIENE CHIESTO LORO DI NON PERSEVERARE CON I SOLITI ERRORI DI IMPULSIVITA' CHE DANNEGGIANO L'AMBIENTE E LA SQUADRA. NON VORREI RITROVARMI COSI' COME DUE ANNI FA CON I "CASTRIA, DI COSOLA, ED I NUCILLI" DI TURNO.

Scritto il 6 Aprile 2017 ore 15:57